FUTURES: POSSIBILE ESTENSIONE DEL RALLY

14 Febbraio 2008, di Redazione Wall Street Italia

Ad un’ora e mezza dall’apertura delle borse i contratti sugli indici Usa sono positivi (vedi quotazioni a fondo pagina) il che lascia prevedere un avvio in rialzo per l’azionario.

I listini potrebbero estendere il rally degli ultimi giorni, ma sara’ importante attendere la testimonianza di Bernanke al Congresso, per avere un’idea piu’ chiara sullo stato dell’economia. I principali dati macro puntano ad un deterioramento delle condizioni economiche, ma il dato sulle vendite al dettaglio, diffuso ieri e sorprendentemente in rialzo, ha ridato fiducia agli investitori sulla capacita’ delle famiglie americane di continuare a spendere nonostante il clima di forte incertezza.

Molto seguito sara’ anche l’aggiornamento sulle rischieste di sussidio da parte dei disoccupati, dopo che nell’ultimo mese si e’ assistito ad un calo (il primo di oltre 4 anni) dei posti di lavoro. Il dato verra’ diffuso alle 14:30 ora italiana, in parallelo ai numeri sulla bilancia commerciale.

Sul mercato ci sono sempre opportunita’. E con news gratis, non le trovi. Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER

Sul fronte societario, occhi puntati ancora una volta sulle societa’ “bond insurer”. Nella giornata di ieri il colosso MBIA (MBI) ha completato l’offerta di azioni per un totale di $1 miliardo: un’operazione mirata all’aumento di capitale nel tentativo di conservare l’attuale rating “AAA” sul credito. Il sovraintendente delle Assicurazioni per lo Stato di New York, Eric Dinallo, ha annunciato che permettera’ alle aziende del comparto di separare i business dei bond municipali da quelli di assett maggiormente a rischio (leggere l’articolo PORTFOLIO: I MUNI BOND SONO L’AFFARE DEL SECOLO

Nel comparto hi-tech, luci ancora accese sulla vicenda Yahoo!-Microsoft, dopo che il gigante Internet ha avviato le trattative per un possibile accordo con News Corp, il colosso media dell’investitore miliardario Rupert Murdoch. Ad offrire un buon supporto al settore tecnologico e’ anche la trimestrale di Comcast (CMCSA), rivelatasi migliore delle attese.

Sugli altri mercati, in progresso il petrolio. Nelle contrattazioni elettroniche i futures con consegna marzo avanzano di 83 centesimi a $94.10 al barile. Sul valutario, in lieve progresso l’euro sul dollaro a 1.4615. L’oro e’ in rialzo di $2.10 a $912.30 all’oncia. In leggero calo i Titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ salito al 3.70%.

Alle 14:00 (le 8:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P500 e’ in rialzo di 3.40 punti (+0.25%) a 1367.10.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 segna +6.50 punti (+0.36%) a 1826.75.

Il contratto sull’indice Dow Jones guadagna 25 punti (+0.20%) a 12550.

parla di questo articolo nel Forum di WSI