FUTURES POSITIVI, BENE GLI UTILI AZIENDALI

30 Maggio 2008, di Redazione Wall Street Italia

Ad un’ora e mezza dall’apertura delle borse i contratti sugli indici Usa sono in progresso (vedi quotazioni a fondo pagina) il che lascia prevedere un avvio in rialzo per l’azionario.

A diffondere buonumore nelle primissime ore sono gli ultimi annunci giunti dal fronte societario. Nell’after hour di ieri sera il colosso informatico Dell (DELL) ha riportato una trimestrale migliore delle attese con profitti in rialzo del 4% e spedizioni in progresso +22%. A battere le stime in mattinata e’ stato anche il noto gruppo di gioielli Tiffany & Co. (TIF) che ha registrato utili per azione di 10 centesimi oltre le attese ed offerto un outlook per il prossimo anno fiscale incoraggiante.

Il calendario odierno prevede il rilascio di numeri dato macro, dalla fiducia dei consumatori al comparto manifatturiero, ma ad attrarre maggiore attenzione saranno senza dubbio gli aggiornamenti sull’inflazione, con reditto personale e spesa al consumo. “Il gap tra la crescita del reddito e l’inflazione si sta rapidamente restringendo, ci aspettiamo una stabilizzazione nel brevissimo termine” ha affermato Joseph LaVorgna, capo economista di Deutsche Bank.

Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER

Nel comparto energetico, il greggio e’ scivolato poco sopra i $125 per poi recuperare terreno negli ultimissimi minuti. Al momento i futures con consegna luglio segnano un progresso di $1.12 a $127.74 al barile. In una nota diffusa da JP Morgan si legge che se qualora il petrolio dovesse recuperare la soglia dei $135 (massimo assoluto toccato la scorsa settimana), l’inflaizone reale americana potrebbe balzare al 5.1%. La Fed ha lasciato intendere che avviera’ una politica mirata al controllo dei prezzi: molti analisti hanno avanzato l’ipotesi di un aumento del costo del denaro entro la fine dell’anno.

Sugli altri mercati, sul valutario, l’euro e’ stabile rispetto al dollaro a quota 1.5528. In recupero l’oro a $887.80 l’oncia (+$6.10). In lieve progresso i Titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ sceso al 4.05%.

Alle 14:00 (le 8:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P500 e’ in rialzo di 2.10 punti (+0.15%) a 1399.40.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 segna +6.50 (+0.32%) a 2029.50.

Il contratto sull’indice Dow Jones guadagna 28 punti (+0.22%) a 12652.

parla di questo articolo nel Forum di WSI