FUTURES POCO SOTTO LA PARITA’ NEL PREBORSA

3 Ottobre 2006, di Redazione Wall Street Italia

A un’ora e mezza dall’apertura delle borse, i contratti sugli indici Usa sono negativi.

Prosegue lo scivolone del greggio, che potrebbe costituire un elemento di debolezza per il comparto energetico, mentre il settore tecnologico potrebbe continuare ad essere colpito dalle vendite in seguito al warning di alcune societa’ di chip.

In mattinata il greggio si e’ portato vicino ai $60 al barile sulle previsioni di un ulteriore aumento delle scorte. I futures con scadenza novembre sono in ribasso di 67 centesimi a quota $60.36 al barile. La banca d’affari Merrill Lynch ha tagliato il rating sul settore energetico a “Underweight”, citando l’erosione della crescita degli utili e del potere sul prezzo.

La societa’ di semiconduttori Marvell Technology Group ha rivisto al ribasso l’outlook per il terzo trimestre e annunciato che dovra’ rivedere i passati bilanci fiscali a causa di pratiche poco chiare sulle stock options, mandando giu’ il titolo del 18%.

In giornata non sono attesi dati macro economici di rilievo. L’unica societa’ dell’S&P500 che riportera’ la trimestrale e’ Pepsi Bottling Group, ma gli investitori rimarranno allerta nel caso di preannunci sugli utili.

Tra le societa’ che potrebbero beneficiare dei commenti positivi degli analisti, Apache e Liberty Media, che si sono viste alzare il rating rispettivamente da Lehman Brothers e Citigroup.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 8 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati, sul valutario, stabile l’euro rispetto al dollaro a quota $1.2740. L’oro arretra di $5.10 a $598.20 all’oncia. In leggero progresso i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ sceso al 4.60%.

Alle 14:00 (le 8:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 arretra di $0.60 punti a 1339.80.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 segna –2.75 a 1644.75.

Il contratto sull’indice Dow Jones e’ in ribasso di 5 a 11730.