Società

FUTURES PIATTI, OCCHI PUNTATI SULL’OCCUPAZIONE

Questa notizia è stata scritta più di un anno fa old news

A un’ora e mezza dall’apertura delle borse, i contratti sugli indici Usa sono sulla lina di parita’.

Gli operatori non si sbilanciano in vista dell’importante rapporto occupazionale di giugno che potrebbe fornire nuove indicazioni sul possibile atteggiamento della Fed in materia di tassi d’interesse. Le attese degli analisti sono per una creazione di 160 mila nuovi posti di lavoro, ma ad intaressare maggiormente sara’ la componente del salario orario da cui possono emergere eventuali accelerazioni delle pressioni inflazionistiche.Il dato verra’ annunciato un’ora prima dell’apertura delle contrattazioni, alle 14:30 ora italiana.

Intanto il comparto energetico continua a rimanere sotto i riflettori, con il greggio sempre vicino ai massimi livelli. Nelle contrattazioni elettroniche, i futures con scadenza agosto segnano un progresso di 16 centesimi a $75.30 al barile. Nella giornata di ieri, il dato inaspettatamente in rialzo sulle scorte di benzina aveva avuto l’effetto di originare alcune pressioni di vendita nel comparto, diluitesi poi nel finale.

Sul fronte societario, continuano le operazioni di mergers & acquisitions. La piu’ grossa compagnia assicuratrice britannica, Aviva Plc, e’ in trattative per l’acquisizione di AmerUs Group per un corrispettivo di circa $2.3 miliardi.

Nel comparto hi-tech, in netto ribasso le azioni dell’acerrima rivale di Intel, Advanced Micro Devices. Nel preborsa il titolo cede oltre il 5% dopo che la societa’ ha tagliato le stime sul secondo trimestre. In giornata non sono attesi risultati finanziarie di compagnie di rilievo, ma da lunedi’ prossimo si entrera’ nel vivo della stagione degli utili con la diffusione dei numeri del colosso dell’alluminio Alcoa.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 8 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercat, sul valutario, l’euro e’ stabile rispetto al dollaro a quota $1.2774. L’oro cede $4.10 a $632.20 all’oncia. In rialzo i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ sceso al 5.18%.

Alle 14:00 (le 8:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 e’ invariato a 1282.80.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 guadagna 0.50 a 1565.50

Il contratto sull’indice Dow Jones avanza di 5 punti a 11294.