FUTURES: PESA WARNING MA OCCHI PUNTATI SU DATI MACRO

15 Novembre 2005, di Redazione Wall Street Italia

A circa un’ora e mezza dall’apertura delle borse, i contratti sugli indici Usa sono negativi.

Ad allarmare gli operatori e’ stato il warning sulle vendite della societa’ retail Target Corp. Nell’after hour di lunedi’, l’azienda ha annunciato che le vendite comparate di novembre si collocheranno ad un livello inferiore rispetto a quello stimato in precedenza (4%-6%). Il fatto ha risvegliato I timori di un rallentamento della spesa dei consumatori nella stagione natalizia.

Un quadro piu’ chiaro a riguardo sara’ disponibile alle 14:30 ora italiana, grazie al rilascio del dato sulle vendite al dettaglio del mese di ottobre. Le attese degli analisti sono per un calo dello 0.7% rispetto al +0.2% di settembre.

Alla stessa ora verra’ comunicato il dato sui prezzi alla produzione. Le stime non precedono alcuna variazione dell’indicatore. Per quanto riguarda il dato “core”, so attende una crescita dello 0.2% (dal +0.3% del mese precedente).

Tra le altre notizie societarie, il colosso Home Depot ha annunciato utili trimestrali superiori alle attese. Bene anche J.C. Penny che ha riportato un EPS di 94 centesimi ed ha rivisto al rialzo l’outlook per il futuro.

Proseguono intanto le operazioni di mergers & acquisitions. La societa’ farmaceutica Allergan ha offerto $3.2 miliardi per l’acquisizione di Inamed Corp. nel tentativo di offuscare la precedente proposta avanzata da Medicis Pharmaceutical sulla stessa societa’.

Nel comparto dell’energia, in leggero calo il petrolio. I contratti futures con scadenza dicembre arretrano di 15 centesimi a quota $57.54 al barile.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 10 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati sono in lieve rialzo i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ al 4.60%. L’oro cede $1.1 a $468.40 all’oncia e l’euro viene scambiato a 1.1653 contro il dollaro

Alle 14:00 (le 8:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 cede 2.60 (-0.21%) punti a 1234.60 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq e’ in calo di 1.50 punti (-0.09%) a 1657.50 punti.

Il contratto sull’indice Dow Jones e’ in ribasso di 8 punti (-0.07%) a 10718.