FUTURES: OCCHI PUNTATI SU RAPPORTO OCCUPAZIONE

4 Novembre 2005, di Redazione Wall Street Italia

A circa un’ora e mezza dall’apertura delle borse, i contratti sugli indici Usa sono appena sotto la linea di parita’.

Sui mercati si respira un clima di attesa, e gli operatori preferiscono non sbilanciarsi prima della comunicazione del rapporto sull’occupazione prevista per le 14:30 ora italiana. Le stime degli economisti sono per un aumento dei posti di lavoro, nel mese di ottobre, di 100 mila unita’.

Le previsioni sul tasso di disoccupazione sono per un valore del 5.1%, invariato rispetto al mese di settembre. Nel mese precedente, il dato ha confermato una perdita dei posti di lavoro pari a 35 mila, principalmente come conseguenza dell’uragano Katrina.

Nel comparto energetico, il petrolio e’ in ribasso dopo essersi riportato sopra I $62 nella seduta precedente. Al momento i futures con consegna dicembre segnano un calo di 67 centesimi e vengono scambiati a quota $61.11 al barile.

Per quanto riguarda la cronaca societaria, sotto I riflettori la societa’ di viaggi online Expedia. L’azienda ha comunicato, nell’after hours della sessione di giovedi’, ricavi che hanno battuto le stime di Wall Street. Il titolo e’ balzato di oltre il 9%.

Tra le societa’ che comunicheranno i risultati trimestrali in giornata, gli investitori porranno particolare attenzione sul colosso dell’abbigliamento Ralph Lauren, e sulla conglomerata industriale Fortune Brtands

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 10 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati sono in ribasso i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ salito al 4.67% contro il 4.64% della chiusura di giovedi’. L’oro avanza di 60 centesimi a $462.50 all’oncia e l’euro viene scambiato a 1.1940 contro il dollaro.

Alle 14:00 (le 8:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 e’ in calo di 1.40 punti (-0.11%) a 1222.30 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq arretra di 1.50 punti (-0.09%) a 1627.50 punti.

Il contratto sull’indice Dow Jones e’ invariato a 10538.