Società

FUTURES: OCCHI PUNTATI SU PIL E TRIMESTRALI

Questa notizia è stata scritta più di un anno fa old news

A due ore dall’apertura delle borse, i contratti sugli indici Usa sono contrastati, con gli operatori cauti in attesa di importanti dati economici e delle nuove trimestrali.

Prima dell’apertura sara’ diffuso il dato preliminare sul Prodotto Interno Lordo del secondo trimestre. Le attese degli analisti sono per una crescita dell’economia Usa del 3%. Nel trimestre precedente il dato si era attestato al 5.6%. Il rallentamento dello sviluppo dell’economia e le prospettive di ulteriore raffreddamento potrebbero portare la Fed a terminare il ciclo delle strette creditizie.

Altro dato in calendario su cui gli operatori porranno grande attenzione sara’ la fiducia dei consumatori di luglio, per cui e’ atteso un valore di 83 punti.

Non mancheranno neanche oggi alcuni aggiornamenti dal fronte societario di certo rilievo. Tra le aziende che comunicheranno i risultati in giornata spicca il colosso petrolifero Chevron, l’ultimo del comparto dopo Exxon Mobil, BP e Shell .

Sotto i riflettori potrebbe finire il colosso retail Wal-Mart che, stanca di attendere una ripresa dell’economia tedesca, ha deciso di vendere gli 85 ipermercati del Paese alla societa’ Metro AG.

Nel comparto hi-tech, a soffrire potrebbe essere la nota azienda sviluppatrice di software per la sicurezza dei Pc, McAfee, in seguito all’annuncio relativo alla riformulazione dei risultati passati a causa di pratiche non chiare sulle stock options.

Passando al settore energia, il petrolio sta cedendo parte dei guadagni registrati ieri,scivolando poco sopra la soglia dei $74. Nelle contrattazioni elettroniche i futures con scadenza settembre segnano un calo di 36 centesimi a $74.18 al barile.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 8 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati, sul valutario, l’euro arretra rispetto al dollaro a quota $1.2672. In calo anche l’oro: i futures con scadenza dicembre scendono di $2.50 a $643 l’oncia. Scendono anche i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ salito al 5.04%.

Alle 13:30 (le 7:30 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 avanza di 0.60 punti a 1272.90.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 segna -0.50 punti a 1494.00.

Il contratto sull’indice Dow Jones e’ in progresso di 6 punti a 11175.