FUTURES: NUOVA FORZA PER L’AZIONARIO USA

11 Ottobre 2007, di Redazione Wall Street Italia

Ad un’ora e mezza dall’apertura delle borse i contratti sugli indici Usa trattano in netto rialzo (vedi quotazioni a fondo pagina) il che lascia prevedere un avvio positivo per l’azionario.

Gli operatori continuano a scommettere su una continuazione della politica accomodante da parte della Fed. E’ diffusa l’opinione secondo cui la Banca Centrale americana operera’ un taglio ai tassi d’interesse di 25 punti base nel meeting del prossimo 31 ottobre.

A tal proposito saranno fondamentali i dati che verranno rilasciati nei prossimi giorni. Oggi il calendario e’ piuttosto ricco di appuntamenti che andranno dai prezzi alle importazioni al mercato del lavoro, fino alla bilancia commerciale. Domani sara’ la volta delle vendite al dettaglio: sara’ importante analizzare l’atteggiamento delle famiglie americane all’indomani delle turbolenze finanziarie che hanno pressato le borse mondiali nei mesi scorsi.

Sul fronte degli utili, superiori alle attese i numeri del colosso delle bibite Pepsico (PEP). Il titolo e’ schizzato del 4% nel preborsa. La banca d’affari Citigroup ha ritoccato il prezzo obiettivo della rivale Coca-Cola (KO) da $60 a $67, confermando il rating Buy.

Nel comparto retail, in difficolta’ American Eagle (AEO) dopo aver tagliato l’outlook sui risultati trimestrali. Pressioni anche su Mothers Work (MWRK) a causa della perdita fiscale superiore alle attese dovuta al rallentamento delle vendite.

Il primo milione (di euro) e’ sempre il piu’ difficile. Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati, nel comparto energetico il petrolio sta continuando a spingersi al rialzo. Alle 16:30 ora italiana verranno diffusi, in via straordinaria per la festivita’ del Columbus Dai in avvio di settimana, i dati sulle scorte. Nelle contrattazioni elettroniche i futures con consegna novembre segnano un progresso di 74 centesimi a quota $82.04 al barile. Sul valutario, l’euro guadagna terreno nei confronti del dollaro, ora a quota 1.4194. In progresso l’oro: i futures con consegna dicembre guadagnano $5.70 a $751.70 all’oncia. In discesa infine i Titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ salito al 4.67%.

Alle 14:00 (le 8:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P500 e’ in rialzo di 8.80 punti (+0.56%) a 1582.00.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 segna +11.50 punti (+0.52%) a 2208.00.

Il contratto sull’indice Dow Jones guadagna 81 punti (+0.57%) a 14223.