FUTURES: NOVITA’ DALLA CINA PER GOOGLE E BOEING

12 Aprile 2006, di Redazione Wall Street Italia

A un’ora e mezza dall’apertura delle borse, i contratti sugli indici Usa sono piatti.

Gli opeeratori si aspettano un’apertura sulla linea di parita’, o poco sotto, date le preoccupazioni derivanti ancora dagli alti prezzi energetici e dal contrastato rapporto trimestrale diffuso da Genentech.

La delicata situazione geopolitica, con l’Iran sempre piu’ vicino all’obiettivo dell’arricchimento dell’uranio, sta fungendo da catalizzatore sul comparto energetico, spingendo il prezzo del greggio vicino ai massimi. Al momento i futures con consegna maggio sono invariati a $68.97 al barile: si tratta dei massimi degli ultimi sette mesi.

Di grande importanza saranno, a questo punto, i dati sulle scorte di petrolio relativi alla scorsa settimana. Le stime prevedono un calo delle riserve di benzina. L’aggiornamento verra’ annunciato alle 16:30 ora italiana.

Gli altri dati macro che verranno diffusi in giornata riguardano la bilancia commerciale di febbraio (alle 14:30) e il budget del tesoro del mese di marzo (20:00).

Sul fronte societario, dopo i buoni numeri di Alcoa, con cui si e’ entrati nel vivo della stagione degli utili, nell’after hour di martedi’, il colosso biotech, Genentech, ha riportato un aumento dei profitti grazie alle massicce vendite dell’Avastin, ma il fatto non e’ stato sufficiente a sovrastare il disappunto creato dalla povera richiesta del nuovo vaccino contro il linfoma.

Tra le aziende che riporteranno le trimestrali in giornata, spiccano la catena di elettronica Circuit City, la leggendaria casa motociclistica Harley-Davidson, e Gannett, la casa editrice di numerose riviste e giornali americani.

Tra le altre notizie, Google ha annunciato una considerevole crescita dei ricavi in Cina e la possibilita’ di assumenre migliaia di ingegneri del Web che potrebbero essere impiegati direttamente nel paese orientale.

Novita’ dalla Cina anche per Boeing. Il colosso aerospaziale ha diffuso una nota in cui si legge che si attende la stessa quantita’ di vendite oltreoceano riportate nel 2005.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 8 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati, in rialzo i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ al 4.91%. In leggero progresso l’oro. I futures con scadenza giugno avanzano di $0.90 a $600.30 all’oncia. Sul valutario, stabile l’euro: il cambio col dollaro e’ a quota $1.2134.

Alle 14:00 (le 8:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 e’ in rialzo di 0.60 punti a 1294.60 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq arretra di 0.75 punti a 1720.

Il contratto sull’indice Dow Jones perde 2 punti a 11142.