FUTURES NERVOSI DOPO SFILZA DI TRIMESTRALI

16 Ottobre 2009, di Redazione Wall Street Italia

Si profila una seduta in ribasso a Wall Street, con i contratti sui principali indici azionari che quando manca un’ora e mezzo all’avvio delle contrattazioni scambiano sotto i livelli della vigilia (vedi quotazioni a fondo pagina) in una giornata che si preannuncia ricca di notizie, sia sul fronte macro che delle trimestrali.

Sebbene IBM e GE abbiano battuto le attese e Big Blue abbia persino rivisto al rialzo l’outlook sull’intero esercizio 2009, gli investitori hanno preferito guardare al lato negativo della medaglia, con i commenti della societa’ informatica circa le spese aziendali nel comparto IT e il fatturato di GE peggiore del previsto che hanno pesato piu’ di tutto il resto.

La conglomerata industriale General Electric ha riportato utili in calo a $2.42 miliardi, citando la contrazione dell’87% dei profitti della divisione finanziaria GE Capital. I titoli IBM scivolano del 4% mentre le azioni GE lasciano sul campo il 2%. Se puo’ interessarti, in borsa si puo’ guadagnare accedendo alla sezione INSIDER. Se non sei abbonato, fallo subito: costa solo 76 centesimi al giorno, provalo ora!

Da parte sua Bank of America ha chiuso il terzo trimeste con una perdita netta di $2.24 miliardi, o 26 centesimi per titolo, che si confronta con un utile di $704 milioni, ossia 15 cent per azione, di un anno prima. Gli analisti prevedevano un EPS in rosso di 21 centesimi e le azioni accusano il colpo bruciando il 3% in mattinata.

“Se da un lato battere le attese degli analisti non dovrebbe rivelarsi un’impresa ardua – infatti le cifre non sono piu’ alte di quanto non fossero tre mesi fa – e’ superare le attese degli investitori che risultera’ molto piu’ difficile. Basti vedere i casi di Goldman Sachs e Nokia”, ha sottolineato in una nota ai clienti Bert Jansen, strategist di Exane BNP Paribas, facendo riferimento al calo subito ieri dalle aziende citate.

I titoli Google guadagnano invece il 3.4%, dopo che il colosso Internet ha registrato utili e fatturato in rialzo. “Considerando il modello di businesse e le opportunita’ in aree come video e la telefonia mobile, continuiamo a ritenere Google la societa’ meglio posizionata per trarre beneficio dalla ripresa del mercato della pubblicita’ e dalla crescita generale nell’utilizzo della Rete”, ha detto Heath Terry, un analista di FBR Capital Markets.

Sul fronte macroeconomico, tra le 15 e le 16 italiane gli operatori conosceranno le cifre relative ai flussi di capitale in agosto, alla produzione industriale relativa al mese scorso e ai dati di ottobre sulla fiducia dei consumatori forniti dall’Universita’ del Michigan.

Sugli altri mercati, nel comparto energetico arretra il greggio. Al momento i futures con consegna novembre cedono $0.45 a quota $77.13 al barile. Sul valutario tenta di recuperare terreno il dollaro, con l’euro che scambia in calo nei confronti del biglietto verde a quota $1.4885. In contrazione per la terza seduta consecutiva l’oro: i futures con scadenza dicembre scambiano in ribasso di $4.30 a quota $1046.30 l’oncia. In rialzo invece i prezzi dei Titoli di Stato Usa: il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ sceso al 3.4500% dal 3.4700% di ieri.

Alle 14:00 (le 8:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P500 e’ in flessione di 5.50 punti (-0.5%) a quota 1084.30.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 segna -5.50 punti (-0.31%) a 1743.00.

Il contratto sull’indice Dow Jones e’ in ribasso di 45.00 punti (-0.45%) a 9919.00.

Sullo stesso tema leggere anche gli articoli, analisi e commenti pubblicati da Wall Street Italia nelle ultime settimane:

WALL STREET: ATTENZIONE CHE SIAMO QUASI AL FINALE

WALL STREET: IL RIALZO PIU’ INGANNEVOLE DELLA STORIA

GURU CATASTROFISTI: SI CONSIGLIA SOLO A UN PUBBLICO MATURO

ALERT AZIONARIO: STA NASCENDO UNA BOLLA

FENOMENOLOGIA DEL RALLY DEL BABBEO (A NEW YORK)

BORSA: OBIETTIVI RAGGIUNTI, L’ANALISI TECNICA GETTA LA SPUGNA