FUTURES: LE VENDITE SI CONCENTRANO SULL’HI-TECH

12 Ottobre 2005, di Redazione Wall Street Italia

A mezz’ora dall’apertura delle borse, i contratti sugli indici Usa sono in terreno negativo, ma in miglioramento rispetto alla rilevazione precedente.

Sull’umore dei mercati pesa la trimestrale deludente di Apple. Il colosso informatico ha riportato un fatturato inferiore alle attese degli analisti, sollevando preoccupazioni tra gli investitori sulla stagione degli utili societari. Il titolo e’ in forte calo nel preborsa.

In calo anche Intel, n.1 al mondo dei semiconduttori. L’azienda e’ stata colpita dal downgrade di una banca d’affari, che ha tagliato anche il giudizio sull’intero settore dei chip. Apple e Intel stanno pesando sull’intero comparto tecnologico. Perde infatti terreno anche Advanced Micro Devices, nonostante i profitti si sono rivelati superiori alle previsioni. In aumento, invece, la casa motociclistica Harley-Davidson, spinta dai buoni numeri di bilancio.

Tra le altre societa’ che pubblicheranno gli utili in giornata segnaliamo M&T Bank, MGIC Investment e Monsanto.

Conteunute le reazioni alle dichiarazioni di Alan Greenspa. Il Presidente della Banca Centrale Usa ha ribadito che l’economia americana ha retto relativamente bene al caro petrolio e che la sua flessibilita’ le consente di assorbire meglio gli shock. Altri esponenti della Fed che oggi terranno interventi sono Susan Schmidt Bies e Richard Fisher: quest’ultimo la settimana scorsa ha riacceso le paure di una ripresa dell’inflazione.

Passando al petrolio, che resta osservato speciale a Wall Street, il prezzo e’ tornato a salire. Il contratto future con scadenza novembre guadagna 34 centesimi a $63.87 al barile. La pubblicazione dei dati sulle scorte e’ stata rimandata a giovedi’ (anziche’ essere effettuata oggi) a causa della ricorrenza del Columbus Day di lunedi’ scorso.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 10 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati, sono in live ribasso i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ al 4.41% contro il 4.39% della chiusura di martedi’. L’oro guadagna $2.4 $482.2 all’oncia e l’euro viene scambiato a 1.2011 contro il dollaro.

Alle 15:00 (le 5:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 e’ in calo di 1 punto (-0.08%) a 1187.4 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq arretra di 3 punti (-0.19%) a 1542.5.

Il contratto sull’indice Dow Jones segna un ribasso di 1 punto (-0.01%) a 10275.