Società

FUTURES INVARIATI, FOCUS SU INFLAZIONE E GREGGIO

Questa notizia è stata scritta più di un anno fa old news

A un’ora e mezza dall’apertura delle borse, i contratti sugli indici Usa sono sulla parita’.

Ad ostacolare gli acquisti potrebbe essere il recupero del greggio, nel giorno di scadenza delll’ultimatum del Consiglio di Sicurezza nei confronti dell’Iran, relativo alla sospensione del programma nucleare.

Nel preborsa i futures con scadenza ottobre segnano un progresso di 78 centesimi a $70.81, in netto recupero dai minimi giornalieri segnati ieri, addirittura inferiori ai $69 al barile.

La giornata sara’ comunque ricca di appuntamenti economici. Naturalmente, l’attenzione continuera’ ad essere rivolta sui dati relativi all’inflazione: a tal riguardo maggiori informazioni saranno disponibili con la pubblicazione del reddito personale e della spesa al consumo di luglio. Alla stessa ora, le 14:30 italiane, verranno anche diffusi gli ultimi aggiornamenti dal mercato del lavoro (sussidi di disoccupazione).

Poco piu’ tardi, mezz’ora dopo l’apertura dei mercati, gli operatori potranno avvantaggiars, nelle decisione di trading giornaliere, dei numeri relativi al Chicago PMI di agosto e agli ordini alle fabbriche di luglio. Infine, alle 18:30 sara’ la volta del presidente Fed, Ben Bernanke, dal cui intervento potrebbero emergere nuovi segnali sul corso dei tassi.

Sul fronte societario, tra le societa’ che hanno pubblicato i risultati finanziari, il colosso dei gioielli, Tiffany & Co ha deluso le attese degli analisti, ma il gruppo ha annunciato un’estensione del programma di buyback fino al 2009.

Ad occupare la scena potrebbero essere le societa’ del comparto retail, sulla scia dei deludenti aggiornamenti offerti da Pier 1 Imports, le cui vendite comparate nell’ultimo mese sono scese di oltre il 9%.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 8 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati, sul valutario, in rialzo l’euro a quota $1.2858. L’oro guadagna $4.40 a $630.50 all’oncia. In progresso i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ sceso al 4.74%.

Alle 14:00 (le 8:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 avanza di 0.40 punti a 1305.50.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 segna +0.5 punti a 1585.00.

Il contratto sull’indice Dow Jones e’ invariato a 11390.