FUTURES IN ROSSO, INFLAZIONE IN PRIMO PIANO

20 Maggio 2008, di Redazione Wall Street Italia

Ad un’ora e mezza dall’apertura delle borse i contratti sugli indici Usa sono in ribasso (vedi quotazioni a fondo pagina) il che lascia prevedere un avvio in rosso per l’azionario.

A preoccupare gli operatori e’ l’inflazione: il prezzo del greggio continua a rimanere ben saldo sopra i $127 al barile e cio’ non puo’ che contribuire al rialzo del prezzo della benzina, ieri arrivato per la prima volta a toccare i $4 al gallone in piu’ aree degli Usa. Nelle contrattazioni elettroniche i futures con consegna giugno (all’ultimo giorno di scambi) segnano un rialzo di $0.10 a $127.15 al barile. Il dollaro debole e l’impennata della domanda da parte della Cina stanno eclissando il rallentamento della richiesta registrato negli Stati Uniti di recente.

A tal proposito saranno importanti le indicazioni che giungeranno dal fronte macro in mattinata, che potranno offrire un quadro piu’ chiaro sulla dinamica inflazionistica. Alle 14:30 ora italiana saranno rilasciati infatti i dati sui Prezzi alla Produzione (PPI): le stime degli analisti sono per un avanzamento dello 0.4%, la versione “core” dovrebbe risultare in progresso dello 0.2%.

Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER

In ambito di utili societari, delusione da parte del colosso retail di articoli per la casa Home Depot (HD). L’azienda ha riportato un calo dei profitti a causa dell’ancora debole trend del settore immobiliare e di alcuni costi non previsti legati alla chiusura di alcuni punti vendita.

Nel settore hi-tech, Yahoo! (YHOO) e Microsoft (MSFT) continueranno ad occupare la scena. La societa’ informatica sarebbe interessata ad un investimento nel portale Internet che interessi l’acquisto del business della ricerca online. Dopo la chiusura delle borse, gli occhi saranno puntati sulla blue chip Hewlett-Packard (HPQ) per via della pubblicazione dei risultati trimestrali.

Sugli altri mercati, sul valutario, reazione dell’euro risalito nei confronti del dollaro a quota 1.5645. In lieve progresso l’oro a $906.90 l’oncia (+$1.10). Stabili infine i Titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ al 3.83%.

Alle 14:00 (le 8:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P500 e’ in ribasso di 7.00 punti (-0.49%) a 1422.80.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 segna -9.50 (-0.47%) a 2016.25.

Il contratto sull’indice Dow Jones perde 50 punti (-0.38%) a 12995.

parla di questo articolo nel Forum di WSI