FUTURES IN LIEVE PROGRESSO, OCCHIO AI DATI

25 Marzo 2009, di Redazione Wall Street Italia

Ad un’ora e mezza dall’apertura delle borse i contratti sugli indici Usa sono in lieve rialzo (vedi quotazioni a fondo pagina) il che lascia prevedere un avvio in progresso per l’azionario.

Gli operatori non si sbilanciano in attesa dei dati macro che dovrebbero fornire nuove indicazioni sullo stato dell’economia. Aggiornamenti sono attesi sul mercato immobiliare e sugli ordini di beni durevoli. In entrambi i casi e’ prevista una contrazione del dato, numeri migliori delle attese potrebbero risollevare il sentiment degli investitori, permettendo la ripresa del rally dopo la pausa di ieri.

Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Costa meno di 1 euro al giorno. Clicca sul
link INSIDER

Sul fronte societario, potrebber risultare particolarmente attivo il titolo Jabil Circuit. L’azienda, specializzata nella fornitura di servizi hi-tech, ha riportato una perdita di 442 milioni nell’ultimo trimestre ed annunciato che i profitti non saranno in grado di rispettare il consensus. Notizie negative anche per Cit Group, la holding company del gruppo finanziario Cit Bank, che si vede tagliare il rating sul credito da parte di Standard & Poor’s.

Cede terreno gia’ nel preborsa il gruppo di spedizioni internazionali DryShips, che risente della perdita trimestrale da $1.02 miliardi. C’e’ attesa per i risultati fiscali del gruppo software Red Hat, negli ultimi giorni al centro delle voci che lo vogliono possibile target di takeover da parte di Oracle.

Sugli altri mercati, nel comparto energetico in calo il greggio. I futures con consegna maggio arretrano di $1.20 a $52.78 al barile. Sul valutario, sale l’euro nei confronti del dollaro a quota 1.3499. Arretra l’oro a $922.00 l’oncia (-$4.00). Giu’ i Titoli di Stato Usa: il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ salito al 2.73%.

Alle 13:00 (le 8:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P500 e’ in rialzo di 1.20 punti (+0.15%) a 804.60.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 segna +1.00 punti (+0.08%%) a 1237.25.

Il contratto sull’indice Dow Jones guadagna 13 punti (+0.17%) a 7633.00.