FUTURES IN LIEVE CALO, OCCHI SU CASE E FIDUCIA

26 Maggio 2009, di Redazione Wall Street Italia

A mezz’ora dall’apertura delle borse i contratti sugli indici Usa continuano a tratatre poco sotto la linea di parita’ (vedi quotazioni a fondo pagina) il che lascia prevedere un avvio in lieve ribasso per l’azionario.

Al rientro dalla pausa per il Memorial Day, gli operatori si ritrovano a digerire le ultime news in ambito geopolitico, relative ai test nucleari compiuti dalla Corea del Nord attraverso esperimenti con missili a corto raggio.

Ad influire sulla direzione dei listini saranno comunque, con molte probabilita’, gli aggiornamenti che giungeranno nelle prossime ore dal fronte macro, grazie ai dati sul settore immobiliare e sulla fiducia dei consumatori. Le stime degli analisti sono per un calo del 18.4% del prezzo medio degli immobili negli Usa, in leggero miglioramento dal dato precedente; mentre per la fiducia delle famiglie americane e ‘previsto un rialzo a quota 42 punti dai precedenti 39.2.

Non ne puoi piu’ della Borsa? Sbagliato, perche’ qualcuno guadagna sempre. Prova ad abbonarti a INSIDER: costa meno di 1 euro al giorno. Clicca sul link INSIDER

Sul fronte societario, occhi puntati nuovamente sul comparto dell’auto ed in particolare su General Motors. Il colosso di Detroit e’ soggetto a numerose scadenze in settimana e gia’ dalla prossima potrebbe entrare nella fase di amministrazione controllata. I rappresentanti del sindacato dei lavoratori si riuniranno oggi per conoscere i piani dell’azienda sui tagli al personale, mentre gli obbligazionisti del gruppo dovrebbero esprimersi sulla proposta di swap del debito con parte dell’azionariato.

Nel settore hi-tech, a muoversi al rialzo e’ il colosso informatico Apple, forte dell’upgrade di Morgan Stanley che ne continua a prezzare i successi nell’ambito delle telefonia mobile.

Sugli altri mercati, in ribasso il greggio. Nelle contrattazioni elettroniche i futures con consegna luglio cedono $1.03 a $60.64 al barile. Sul valutario, euro in ribasso nei confronti del dollaro a quota 1.3917. Arretra l’oro a $951.20 (-$7.70) l’oncia. In rialzo i Titoli di Stato Usa: il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ sceso al 3.41%.

Alle 15:00 (le 9:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P500 e’ in ribasso di 2.30 punti (-0.26%) a 882.60.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 segna -5.25 punti (-0.39%) a 1355.50.

Il contratto sull’indice Dow Jones perde 21 punti (-0.25%) a 8239.00.