FUTURES IN BUON PROGRESSO, ARRETRA IL GREGGIO

3 Aprile 2007, di Redazione Wall Street Italia

A mezz’ora dall’apertura delle borse i contratti sugli indici Usa continuano a trattare in buon rialzo (vedi quotazioni a fondo pagina) il che lascia prevedere un avvio positivo per l’azionario.

La notizia principale della mattinata riguarda il possibile rilascio attraverso trattative diplomatiche dei 15 marinai britannici catturati 10 giorni fa dalle forze iraniane. Gia’ ieri erano trapelate notizie relative all’apertura di Teheran a tale soluzione.

Il fatto sta spingendo al ribasso le quotazioni del greggio. Nelle contrattazioni elettroniche, i futures con consegna maggio segnano un ribasso di $0.98 a $64.96 al barile. Cio’ potrebbe avere risvolti positivi per le aziende maggiormente esposte al sentiment dei consumatori, come quelle retail, e per il settore dei trasporti. Potrebbero invece soffrire le azioni delle aziende energetiche.

Tra i titoli in movimento, in evidenza Google ([[GOOG]]). Il colosso Internet ha messo a segno un altro colpo vincente che gli permettera’ di entrare nel business della pubblicita’ televisiva grazie all’accordo raggiunto con l’operatore satellitare EchoStar Communications ([[DISH]]). Positiva la reazione del mercato: l’azione sale dello 0.80% nel preborsa.

Riflettori puntati anche sul comparto delle auto per via della diffusione dei dati mensili sulle vendite delle case automobilistiche. Ford ([[F]]), Chrysler ([[DCX]]) e General Motors ([[GM]]) dovrebbero assistere ad un calo delle vendite nell’ultimo mese, mentre le giapponesi Nissan ([[NSANY]]), Toyota ([[TM]]) e Honda ([[HMC]]) potrebbero continuare sul trend rialzista.

Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER

La giornata sara’ priva di importanti dati macroeconomici, ma gli operatori porranno una certa attenzione dati relativi alle vendite in corso di abitazioni di febbraio che potrebbero segnalare un ulteriore rallentamento del settore immobiliare.

Sugli altri mercati, sul valutario l’euro e’ stabile nei confronti del dollaro a quota 1.3365. L’oro e’ in lieve flessione: i contratti sul metallo prezioso arretrano di $3.20 a $668.30 l’oncia. In calo i titoli di Stato Usa: il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ salito al 4.66%.

Alle 15:00 (le 9:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P500 e’ in progresso di 7.70 punti (+0.54%) a 1441.00

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 segna +10.00 punti (+0.56%) a 1800.00.

Il contratto sull’indice Dow Jones avanza di 56 punti (+0.45%) a 12505.