FUTURES: IL PIL RISOLLEVA I CONTRATTI SUGLI INDICI

27 Luglio 2007, di Redazione Wall Street Italia

A mezz’ora dall’apertura delle borse i contratti sugli indici Usa hanno recuperato terreno(vedi quotazioni a fondo pagina) il che lascia prevedere un avvio sulla parita’ per l’azionario.

Dopo il brusco sell-off di ieri, che ha visto il Dow Jones chiudere con una perdita di 311.5 punti, i listini sembrano posizionati per un rimbalzo tecnico. La crisi dell’industria del credito, le deludenti trimestrali comunicate dalle societa’ costruttrici e i cattivi dati macro sul comparto immobiliare, il rialzo del greggio a $77 al barile, sono stati gli elementi responsabili dell’ondata di vendite che ieri ha investito le borse mondiali.

A risollevare le quotazioni nel preborsa e’ stato il buon dato sul Prodotto Interno Lordo del secondo trimestre rivelatosi superiore alle attese (3.4% contro +3.2%). Incoraggianti anche gli aggiornamenti sulla dinamica inflazionistica e sulla spesa al consumo. Alle 16:00 ora italiana sara’ la volta del dato rivisto di luglio sulla fiducia Michigan (stime 91.5).

Le trimestrali di rilievo che verranno diffuse in giornata metteranno in prima linea Chevron ([[CVX]]), [[ITT]] e Medco Health Solutions ([[MHS]]). A salire fin dall’avvio potrebbe essere il colosso biotech Amgen ([[AMGN]]) forte dell’ultimo bilancio fiscale.

Anche la societa’ retail d’abbigliamento potrebbe trovare il favore del pubblico grazie all’annuncio reltativo alla nomina di CEO di Glenn Murphy dopo ben 7 mesi di ricerca.

Nel comparto energetico, il greggio viene scambiato in leggero rialzo, poco sopra i $75 al barile. Nelle contrattazioni elettroniche i futures con consegna settembre segnano un progresso di 10 centesimi a $75.05.

Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati, sul valutario, l’euro e’ in ribasso nei confronti del dollaro a quota 1.3665. In calo l’oro. I futures con consegna dicembre vengono scambiati a $671.90 all’oncia (-$3.10). Invariati i Titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ stabile al 4.78%.

Alle 15:00 (le 9:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P500 e’ in rialzo di 0.10 punti (+0.01%) a 1488.00.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 segna +3.00 punti (+0.15%) a 2003.50.

Il contratto sull’indice Dow Jones perde 14 punti (-0.10%) a 13520.00.