FUTURES GIU’, SCATTANO LE PRESE DI BENEFICIO

24 Marzo 2009, di Redazione Wall Street Italia

Ad un’ora e mezza dall’apertura delle borse i contratti sugli indici Usa sono in ribasso (vedi quotazioni a fondo pagina) il che lascia prevedere un avvio in calo per l’azionario.

Sull’azionario si rivedono alcune prese di beneficio dopo il forte rally di ieri che ha visto gli indici salire di circa il 7% grazie ai dettagli offerti dal Dipartimento del Tesoro sul piano di salvataggio delle banche. “Almeno inizia a muoversi qualcosa, abbiamo un’idea su come il governo intende risolvere la questione degli asset tossici” ha affermato Rob Carnell, economista di ING.

In giornata ad occupare la scena sara’ nuovamente il Segretario al Tesoro Usa Timothy Geithner che, accompagnato dal presidente Fed Ben Bernanke, interverra’ di fronte alla Commissione per i Servizi Finanziari della Camera sui bonus pagati ai top manager di American International Group.

Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Costa meno di 1 euro al giorno. Clicca sul
link INSIDER

Tra le news societarie, Goldman Sachs ha annunciato che intendera’ vendere parte dei propri investimenti nella Industrial and Commercial Bank of China per ripagare una quota dei fondi ($10 miliardi) ottenuti dal governo americano lo scorso ottobre. Credit Suisse ha dichiarato di aver registrato una buona performance all’inizio dell’anno mentre Deutsche Bank ha offerto rassicurazioni sul livello di liquidita e sulle possibilita’ di generare profitti nei prossimi mesi.

Sugli altri mercati, nel comparto energetico in calo il greggio. I futures con consegna aprile arretrano di $0.51 a $53.29 al barile. Sul valutario, scende l’euro nei confronti del dollaro a quota 1.3538. Arretra l’oro a $931.00 l’oncia (-$21.50). Giu’ i Titoli di Stato Usa: il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ salito al 2.71%.

Alle 13:00 (le 8:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P500 e’ in rialzo di 5.90 punti (-0.72%) a 811.40.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 segna -7.75 punti (-0.62%) a 1244.25.

Il contratto sull’indice Dow Jones perde 51 punti (-0.66%) a 7661.00.