FUTURES: FORZA NELL’HI-TECH, NOVITA’ PER INTEL

22 Gennaio 2007, di Redazione Wall Street Italia

A un’ora e mezza dall’apertura delle borse, i contratti sugli indici Usa sono positivi.

Il calendario odierno sara’ caratterizzato da un unico dato, relativo al Superindice di dicembre, per cui e’ atteso un rialzo dello 0.2%, dopo essere salito dello 0.1% nel mese precedente.

L’attenzione degli operatori continuera’ ad essere maggiormente polarizzata quindi dalle notizie societarie. A diffondere buonumore nel comparto hi-tech, particolarmente sofferente la scorsa settimana (Nasdaq -2.1%, S&P Technology -3.4%), e’ la possibile adozione dei microprocessori Intel ([[INTC]]) all’interno dei computer sviluppati da Sun Microsystems ([[SUNW]]). Fino ad ora le due societa’ non hanno rilasciato alcuni commenti a riguardo. Intanto nel preborsa, il titolo INTC sale dello 0.20%, SUNW e’ in rialzo dell’1.39%.

Nel comparto farmaceutico, sale frazionalmente Pfizer ([[PFE]]), dopo aver riportato utili trimestrali quasi quadruplicati rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. I risultati finanziari e le prospettive di crescita dei profitti continueranno a costituire un elemento di primaria importanza nell’arco dell’intera settimana. Tra le altre societa’ che riporteranno i numeri fiscali in giornata spiccano American Express ([[AXP]]) e Texas Instruments ([[TXN]]).

Nel settore energetico, il greggio e’ tornato a guadagnare terreno grazie ad un calo delle temperature nella zona nord-orientale degli Stati Uniti. Nelle contrattazioni elettroniche i futures con scadenza febbraio, oggi all’ultimo giorno di scambi, sono in progresso di 49 centesimi a $52.48 al barile.

Hai gia’ provato le quotazioni in tempo reale e il book a 15 livelli dei 3200 titoli NASDAQ e dei 2764 titoli NYSE? Non morire di noia con le 299 azioni di Borsa Italiana, scopri le eccezionali performance di BOOK NASDAQ, clicca su INSIDER

Sugli altri mercati, sul valutario l’euro perde forza nei confronti del dollaro a quota 1.2928. L’oro cede $1.20 a 635.20 all’oncia. Stabili i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ invariato al 4.78%.

Alle 14:00 (le 8:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 guadagna 2.30 punti (+0.16%) a 1439.00.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 segna +7.50 punti (+0.47%) a 1814.00.

Il contratto sull’indice Dow Jones e’ in rialzo di 11.00 punti (+0.09%) a 12.621.