FUTURES: EURO FORTE, ORO AI MASSIMI, GUAI PER MERCK

6 Aprile 2006, di Redazione Wall Street Italia

A circa un’ora e mezza dall’apertura delle borse, i contratti sugli indici Usa sono poco sotto la linea della parita’.

La sessione odierna potrebbere essere caratterizzata da contenuti movimenti degli indici, dato l’atteggiamento attendista di molti operatori in vista del rapporto occupazionale che sara’ diffuso domani. Intanto, oggi, si potra’ avere un’anteprima del mercato del lavoro grazie ai dati sui sussidi, che verranno rilasciati prima dell’apertura. Le stime sono per un leggerissimo rialzo a quota 305 mila.

L’attenzione sara’ rivolta anche al comparto retail, in occasione della diffusione dei risultati sulle vendite comparate di marzo. Alcuni operatori hanno evidenziato come i numeri potrebbero essere al di sotto delle attese a causa delle cattive condizioni metereologiche e del fatto che la festivita’ della Pasqua, quest’anno, cadra’ nel mese in corso.

Nel comparto farmaceutico, guai per Merck, in ribasso di quasi cinque punti percentuali nel preborsa. L’azienda avrebbe omesso le avvertenze relative ai rischi cardiaci che sarebbero potuti essere causati dal Vioxx. Sono migliaia le accuse rivolte contro la societa’ che potrebbe trovarsi nelle condizioni di risarcire almento $4.5 milioni.

Nel comparto energetico, continua la corsa del greggio dopo essere riuscito a riportarsi sopra la soglia dei $67 nella giornata di ieri. In questo momento i futures con consegna maggio segnano un progresso di 61 centesimi a quota $67.68 al barile.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 8 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati, in ribasso i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ al 4.87%. Nuovo massimo di 25 anni per l’oro, che supera la soglia dei $600. I futures con scadenza giugno avanzano di $8.60 a $601.10 all’oncia. Sul valutario, sempre piu’ forte l’euro sul dollaro: il cambio e’ a quota $1.2310.

Alle 14:00 (le 8:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 e’ in ribasso di 1.10 punti a 1317.90 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq avanza di 0.7 punti a 1746.5

Il contratto sull’indice Dow Jones perde 13 punt1 a 11280.