FUTURES: DEBOLE IL NASDAQ, NON ESALTA INTEL

15 Aprile 2009, di Redazione Wall Street Italia

Ad un’ora e mezza dall’apertura delle borse i contratti sugli indici Usa sono contrastati (vedi quotazioni a fondo pagina) il che lascia prevedere un avvio a due velocita’ per l’azionario.

Numerosi gli appuntamenti macroeconomici presenti in calendario. Grande attenzione sara’ riposta sui prezzi al consumo, che a marzo dovrebbero far registrare un rialzo pari allo 0.1% rispetto al mese precedente. Gli operatori avranno anche modo di valutare il trend dell’attivita’ manifatturiera con gli aggiornamenti sull’Empire State Index e sulla produzione industriale.

A livello societario, cede terreno il colosso dei chip Intel, in ribasso di oltre il 4% nel preborsa dopo aver diffuso la trimestrale nell’after hour di ieri sera. L’azienda ha riportato profitti netti per $647 milioni, in calo del 55% rispetto allo scorso anno, ma comunque superiori al consensus. Tuttavia, la mancanza di un chiaro outlook sui ricavi nei prossimi mesi ha lasciato l’amaro nella bocca degli investitori. I deludenti risultati del gruppo olandese ASML e della societa’ indiana Infosys stanno contribuendo all’andamento negativo dell’intero comparto tecnologico.

A muoversi in controtendenza e’ il colosso delle aste online eBay che starebbe preparando il debutto in borsa di Skype, societa’ leader nel settore della telefonia su Internet (VoiP).

Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Costa meno di 1 euro al giorno. Clicca sul
link INSIDER

Tra le altre news societarie, cede terreno la banca svizzera UBS dopo aver annunciato un nuoov taglio della forza lavoro e ed una perdita per $1.8 miliardi nel primo trimestre fiscale.

Sugli altri mercati, nel comparto energetico rimbalza il greggio. I futures con consegna maggio guadagnano $0.92 a $50.33 al barile. Sul valutario, ritraccia l’euro nei confronti del dollaro a quota 1.3196. Avanza l’oro a quota $894.70 l’oncia (+$2.70). Avanznao i Titoli di Stato Usa: il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ sceso al 2.76%.

Alle 14:00 (le 8:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P500 e’ in ribasso di 1.10 punti (-0.13%) a 839.20.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 segna -9.00 punti (-0.68%) a 1315.00.

Il contratto sull’indice Dow Jones e’ piatto a 7884.00.