FUTURES: CONTRATTI STABILI IN TERRITORIO NEGATIVO

27 Ottobre 2005, di Redazione Wall Street Italia

A mezz’ora dall’apertura delle borse, i contratti sugli indici Usa continuano a trattare in territorio negativo.

A pesare sono principalmente le preocccupazioni su General Motors. La casa automobilistica, la piu’ grande al mondo, sarebbe finita nel mirino della SEC a causa di inesattezze nel bilancio societario. Si sono intensificati anche i rumors di una possible richiesta di Chapter 11 da parte dell’azienda, ma la societa’ ha smentito prontamente le voci. Nel preborsa il titolo cede quasi il 3%.

Alcune preoccupazioni arrivano anche dal comparto energetico, con il petrolio riportatosi sopra i $61. In questo momento le quotazioni sul futures con scadenza dicembre segna un progresso di 60 centesimi a quota $61.26 al barile. Ricordiamo che nella giornata di mercoledi’, il dato superiore alle previsioni relativo alle scorte settimanali e le stime ottimistiche sulla ripresa dell’attivita’ lavorativa negli impianti colpiti dai recenti uragani avevano portato i futures a poco sopra i $60.

Per quanto riguarda gli appuntamenti economici, e’ risultato inferiore alle precisioni il dato sugli ordini di beni durevoli del mese di settembre. L’indicatore ha registrato un calo del 2.1%, contro le attese di una flessione piu’ contenuta (-1.2%). Bene invece, gli aggiornamenti dal mercato del lavoro: nella settimana conclusasi il 22 ottobre, le nuove richieste per sussidi di disoccupazione sono scese a quota 328.000. Gli economisti avevano stimato un valore pari a 340 mila unita’.

Alle 16:00 ora italiana sara’ la volta dell’Help Wanted Index e delle vendite di case nuove, entrambi validi per il mese di settembre.

Passando alla cronaca societaria, sono risultate migliori delle stime le trimestrali delle blue chip Verizon ed Exxon Mobil. Nel preborsa, la prima e’ in progresso dell’1.89%, la seconda avanza dello 0.89%. A mercati chiusi i riflettori si sposteranno sul colosso informatico Microsoft. Le stime sono per un EPS di 33 centesimi.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 10 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati sono in rialzo i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ al 4.56% contro il 4.59% della chiusura di mercoledi’. L’oro guadagna $4.10 a $477.10 all’oncia e l’euro viene scambiato a 1.2161 contro il dollaro.

Alle 15:00 (le 9:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 e’ in ribasso di 3.30 punti (-0.28%) a 1192.60 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq arretra di 6.5 punti (-0.41%) a 1579 punti.

Il contratto sull’indice Dow Jones segna un ribasso di 29 punti (-0.28%)a 10345.