FUTURES: CONTRATTI PIATTI IN ATTESA DEI DATI MACRO

10 Febbraio 2006, di Redazione Wall Street Italia

A circa un’ora e mezza dall’apertura delle borse, i contratti sui principali indici Usa sono poco sopra la lina di parita’.

Tra gli operatori prevale la cautela, in attesa del dato sulla bilancia commerciale. Il dato verra’ rilasciato alle 14:30 ora italianna. Le previsioni degli analisti sono per un leggero aumento del deficit a $64.8 miliardi. Pesano, tuttavia, le preoccupazioni relative alla competitivita’ degli Stati Uniti in ambito di esportazioni, soprattutto in seguito alle recenti notizie di considerevoli tagli della forza lavoro nel settore auto.

Sul fronte societario, il gigante software Oracle ha annunciato il taglio di 2 mila posti di lavoro in seguito all’acquisizione del produttore Siebel System; ha inoltre offerto un outlook per la restante parte dell’anno che si e’ attestato appena in linea con il consesus del mercato. Il titolo perde lo 0.55% nel preborsa.

La storica societa’ sviluppatrice di videogames, Atari, ha inaspettatamente comunicato una trimestrale inferiore alle attese, evidenziando seri dubbi sul futuro dell’azienda; le azioni ATAR sono arrivate a perdere piu’ del 40% nelle ore successive al rilascio dell’annuncio.

Il Wall Street Journal ha riportato una notizia secondo cui la compagnia aerea Delta Airlines ha offerto ai propri piloti un pagamento di $300 milioni nel caso in cui dovesse terminare i piani pensionistici.

Nel comparto energetico, dopo essere sceso ad un minimo di $62.52, il petrolio ha recuperato terreno riportandosi sulla linea di parita’ In questo momento i contratti futures con scadenza marzo segnano un lieve progresso di 3 centesimi a quota $62.65 al barile.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 8 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati, in rialzo i titoli di Stato: il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ al 4.53%. L’oro arretra di $6.40 a $561.700 all’oncia e l’euro viene scambiato a 1.1975 contro il dollaro

Alle 14:00 (le 8:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 avanza di 1.10 punti a 1266.90 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq e’ in rialzo di un punto a 1660.00.

Il contratto sull’indice Dow Jones e’ in aumento di 10 punti a 10906.