FUTURES: CONTRATTI IN RECUPERO CON GREGGIO E ORO

23 Maggio 2006, di Redazione Wall Street Italia

A un’ora e mezza dall’apertura delle borse, i contratti sugli indici Usa sono positivi. Il buonumore del preborsa e’ legato alle buone performance oltreoceano, con i mercati europei rimbalzati dai minimi registrati ieri, grazie al recupero dei prezzi delle commodities.

Ovviamente, gli investitori non si sono ancora liberati del nervosismo legato all’inflazione e all’incerto outlook sui tassi d’interesse. Ragion per cui, in assenza di dati macro, gran parte dell’attenzione degli operatori, sara’ rivolta, nell’arco della giornata, ad un intervento di Bernanke al Senato. Sebbene non sono attesi riferimenti alla politica monetaria condotta dalla Fed, gli investitori cercheranno di captare il minimo segnale che possa indicare l’atteggiamento della Banca Centrale in materia di tassi.

Dopo essere stati colpiti da un’ondata di vendite, nelle prime ore della seduta di lunedi’, le commodities sono riuscite a recuperare terreno nelle ultime due ore di scambi ed in mattinata stanno estendendo i guadagni.

Il contratto futures con scadenza luglio (da oggi quello di riferimento) sul petrolio segna un progresso di 85 centesimi a quota $70.81 al barile. A far scattare nuovamente gli acquisti sul comparto e’ stato l’ultimo bollettino metereologico, prodotto dall’Amministrazione Atmosferica Nazionale, che ha preannunciato un’intensa attivita’ di uragani nel vicino periodo estivo.

Anche l’oro e’ in crescita. Al momento i futures con scadenza giugno avanzano di $3.80 a $651.50 all’oncia.

Per la cronaca societaria, il focus potrebbe rimanere sulle azioni NYX (Nyse), in seguito all’offerta di $10.2 miliardi (8 miliardi di euro) avanzata nella giornata di ieri per l’acquisto dell’operatore di Borsa Euronext. Ieri il titolo ha chiuso in ribasso del 3% circa.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 8 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Sul valutario, l’euro e’ stabile nei confronti del dollaro a quota 1.2850. In ribasso i titoli di Stati. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ salito al 5.07%.

Alle 14:00 (le 8:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 e’ in rialzo di 6.80 punti a 1268.80.

Il contratto sull’indice Nasdaq e’ in rialzo di 9.25 a 1595.50.

Il contratto sull’indice Dow Jones guadagna 52 punti a 11176.