FUTURES CONTRASTATI, RISVOLTI PER GOOGLE

24 Marzo 2006, di Redazione Wall Street Italia

A circa un’ora e mezza dall’apertura delle borse, i contratti sugli indici Usa sono contrastati.

A sostenere il comparto tecnologico e’ la notizia relativa all’inserimento del celebre motore di ricerca, Google, nell’indice S&P500. Ad offrire supporto e’ anche la robusta trimestrale di Palm, la societa’ produttrice del diffusissimo telefono cellulare Treo. Nel preborsa, GOOG e’ avanzato poco meno del 10%, PALM ha messo a segno un +6%.

Due gli aggiornamenti macro attesi in giornata: alle 14:30 ora italiana sono attesi i numeri sugli ordini di beni durevoli di febbraio, alle 16:00 saranno diffusi i dati sulle vendite di case nuove.

Nella giornata di ieri, l’indicatore relativo alle vendite di case esistenti e’ inaspettatamente balzato del 5.2% dopo cinque mesi di calo. La ripresa del mercato immobiliare e la forza mostrata nel mercato del lavoro hanno rafforzato l’ipotesi di una continuazione del ciclo rialzista sui tassi.

Al momento il costo del denaro e’ al 4.5%. Il 100% delle banche d’affari danno per scontato un rialzo di un quarto di punto percentuale nel prossimo meeting della Fed che si svolgera’ martedi’.

Nel comparto energetico, dopo il forte rally di ieri, il greggio fa una pausa in mattinata, rimanendo comunque ben saldo sopra i $63. Nelle contrattazioni elettroniche i futures con scadenza maggio risultano in discesa di 19 centesimi a quota $63.72 al barile.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 8 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati, in rialzo i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ al 4.69%. In leggero ribasso l’oro (-$0.60): i futures con scadenza aprile sono a quota $550.20 all’oncia. Stabile l’euro nei confronti del dollaro: il cambio e’ a quota $1.1966.

Alle 14:00 (le 8:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 e’ in ribasso di 1.60 punti a 1310.20 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq avanza di 5 punti a 1695.50

Il contratto sull’indice Dow Jones cede 15 punti a 11342.