FUTURES: CAUTO OTTIMISMO, BENE ASIA ED EUROPA

12 Marzo 2007, di Redazione Wall Street Italia

Ad un’ora e mezza dall’apertura delle borse i contratti sugli indici Usa sono in leggero progresso (vedi quotazioni a fondo pagina) il che lascia prevedere un avvio positivo per l’azionario.

I limitati acquisti nel preborsa sono dovuti ancora una volta alle buone performance riportate dalle borse europee ed asiatiche. Ultimamente sul trading a Wall Street ha influito particolarmente la prova dei listini asiatici. La revisione al rialzo del Pil giapponese del terzo trimestre ha permesso all’indice Nikkei di terminare la seduta in progresso, girando in positivo dall’inizio dell’anno.

A spingere le azioni europee e’ invece l’accordo nel comparto farmaceutico Schering-Plough ([[SGP]]) e Organon BioSciences, una divisione dell’olandese Akzo Nobel ([[AZKOY]]) che sara’ rilevata per un corrispettivo di $14.5 miliardi.

La scorsa settimana gli indici hanno registrato performance positive, recuperando parte delle perdite riportate con il sell-off che ha investito i mercati azionari globali a partire dallo scorso 27 febbraio.

In assenza di importanti dati macroeconomici, gli investitori seguiranno maggiormente da vicino gli sviluppi societari. Un sguardo particolare sara’ rivolto al comparto finanziario, dopo che i problemi legati alle insolvenze sui mututi ipotecari hanno scatenato una bufera tra i grossi istituti di credito.

Nel mirino potrebbe finire anche oggi New Century Financial ([[NEW]]) che non sembra offrire alcun segnale di recupero dopo aver gia’ lasciato sul terreno tre quarti del proprio valore nell’ultima settimana. Pressioni di vendita potrebbero essere emesse anche sulla rivale Countrywide Financial ([[CFC]]), in seguito al taglio del rating a Unferperform da parte della banca d’affari Wachovia.

Sugli altri mercati, nel comparto energetico il greggio e’ in ribasso a quota $59.28 al barile (-$0.77). Sul valutario l’euro e’ in rialzo rispetto al dollaro a quota 1.3177. L’oro avanza di $2.90 a $653.00 l’oncia. Invariatii titoli di Stato Usa: il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ fermo al 4.59%.

Alle 13:00 (le 8:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P500 e’ invariato a 1417.40

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 segna un rialzo di 2.25 punti (+0.13%) a 1770.50.

Il contratto sull’indice Dow Jones sale di 18 punti (+0.15%) a 12402.