FUTURES: BENE OPERAZIONI M&A, RECUPERA IL GREGGIO

24 Febbraio 2006, di Redazione Wall Street Italia

A circa un’ora dall’apertura delle borse, i contratti sugli indici Usa sono positivi.

Dopo la flessione di ieri, sui mercati torna a prevalere un sentiment positivo diffuso dalle ultime operazioni di mergers & acquisitiions. Attesi gli interventi di numerosi esponenti Fed e gli aggiornamenti macro. Non sembra preoccupare, per il momento, il forte rialzo del greggio, riportatosi sopra i $61 al barile.

La compagnia eneregetica inglese National Grid PLC ha annunciato in mattinata di essere in tarttative per il rilevamento di KeySpan Corp: l’operazione di takeover sulla societa’ americana del gas naturale dovrebbe aggirarsi intorno ai $7 miliardi. Tra l’altro KeySpan riportera’ i risultati trimestrali nella giornata odierna.

Le operazioni di fusioni ed acquisizioni societarie generalmente rappresentano un fattore positivo per i mercati azionari proprio per il movimento di nuovi capitali da poter investire.

Nell’arco della giornata sono attesi gli interventi del presidente della Fed di St. Louis Poole, del vicepresidente Ferguson e del neo presidente della Banca Centrale Usa Ben Bernanke. Gli operatori focalizzeranno la propria attenzione anche sul dato macro, relativo agli ordini di beni durevoli del mese di gennaio, per cui le stime degli analisti sono di un calo del 2%, dopo il +1.8% registrato nel mese precedente.

Relativamente all’andamento dei singoli titoli, Gap, il colosso dell’abbigliamento giovanile, potrebbe essere sotto pressione in seguito alla deludente trimestrale e al povero outlook diffusi nella giornata di giovedi’.

Nel comparto energetico, torna a guadagnare terreno il greggio, piuttosto debole nelle ultime due sedute. Al momento i contratti futures con scadenza aprile avanzano di $1.22 a quota $61.76.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 8 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati, in leggero ribasso i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ al 4.56%. In lieve progresso l’oro: i futures con scadenza aprile stanno avanzando di $2.60 a $553.50 all’oncia. In calo l’euro nei confronti del dollaro: il cambio e’ a quota $1.1895.

Alle 14:00 (le 8:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 guadagna 1.70 punti a 1291.90 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq avanza di 4.50 punti a 1680.00

Il contratto sull’indice Dow Jones e’ in rialzo di 16 punti a 11107.