FUTURES: BENE MICROSOFT MA IL FOCUS E’ SUL PIL

27 Gennaio 2006, di Redazione Wall Street Italia

A circa un’ora e mezza dall’apertura delle borse, i contratti sui principali indici Usa sono positivi, spinti dal migliorato ottimismo sulla stagione degli utili.

Nell’after hour di giovedi’, il colosso software ha riportato un balzo degli utili trimestrali del 5%, rispettamdo le attese degli analisti. In linea con le previsioni anche l’outlook offerto per i prossimi trimestri. Nel preborsa il titolo e’ avanzato di quasi il 3%.

Buoni anche i numeri di Broadcom Corp, che migliorano la situazione del comparto chip, dopo le delusioni arrivate da Intel e Texas Instruments nei giorni precedenti.

Nella giornata odierna, gli operatori avranno l’opportunita’ di valutare con attenzione lo stato di salute dell’economia americana, attraverso il dato preliminare sul Prodotto Interno Lordo, relativo al quarto trimestre. Le stime degli economisti sono per una crescita del 2.8%; la rilevazione finale del trimestre precedente era stata del +4.1%. Il dato verra’ comunicato prima dell’apertura delle borse, alle 14:30 pra italiana.

Alle 16:00 saranno disponibili maggiori informazioni sul settore immobiliare, grazie al dato sulle vendite di case nuove. Ricordiamo che in settimana la compravendita di case esistenti era calata ai livelli minimi di quasi due anni, confermando la fase di raffraddamento del comparto.

Per quanto riguarda l’energia, il petrolio sta continuando a guadagnare terreno e nelle contrattazioni elettroniche ha superato nuovamente la soglia dei $67. In questo momento i contratti futures con scadenza marzo vengono scambiati a quota $67.16 al barile, in rialzo di 90 centesimi.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 8 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati, invariati i titoli di Stato: il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ al 4.51%. L’oro avanza di $1.10 a $561.20 all’oncia e l’euro viene scambiato a 1.2180 contro il dollaro

Alle 14:00 (le 8:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 avanza di 4.30 punti a 1282.10 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq e’ in rialzo di 15.50 punti a 1714.00.

Il contratto sull’indice Dow Jones guadagna 34 punti a 10866 punti.