FUTURES AVANZANO, OCCHI SU IMMOBILIARE E BERNANKE

21 Agosto 2009, di Redazione Wall Street Italia

Si profila una seduta positiva per l’azionario americano, con i contratti sui principali indici di Borsa che quando manca un’ora e mezzo al suono della campanella sono orientati in rialzo (vedi quotazioni a fondo pagina).

Vuoi sapere cosa comprano e vendono gli Insider di Wall Street? Prova ad abbonarti a INSIDER: costa meno di 1 euro al giorno. Clicca sul link INSIDER

Sembra dunque destinata a non arrestarsi la corsa dei listini, in buon rialzo ieri sulla scia dei finanziari. I trader cercheranno di ottenere dettagli sullo stato di salute dell’economia in un giorno che tra gli eventi principali in calendario prevede un intervento del presidente della Federal Reserve Ben Bernanke e nuovi dati in arrivo dal fronte immobiliare.

Ad attirare l’attenzione degli investitori nella prima parte di seduta saranno le vendite di case esistenti, per cui gli analisti prevedono una crescita nel mese di luglio a 5.1 milioni da 4.89 milioni di unita’, con il mercato del mattone che dovrebbe avere tratto beneficio dal calo dei prezzi. Una cifra di questo tipo rafforzerebbe l’idea che non si tratta solo di una fase momentanea dopo il calo post-Lehman Brothers, ma di una vera e propria ripresa delle attivita’.

Tuttavia, sotto un altro punto di vista, c’e’ il rischo che una stretta creditizia, unita alla paura di perdere il lavoro e all’incapacita’ di vendere case, limitino il business immobiliare. I dati verranno pubblicati alle 16 italiane.

Ma a polarizzare l’attenzione del mercato, sempre intorno alla stessa ora, sara’ anche l’intervento del presidente della Fed Ben Bernanke alla riunione annuale dell’istituto centrale che si svolgera’ a Jackson Hole, nel Wyoming. I trader cercheranno di capire quando e come la banca intende uscire dai programmi di salvataggio dell’economia.

Sul fronte societario, i riflettori saranno puntati sui conti fiscali di J.M. Smucker e AnnTaylor Stores. Ieri a mercati chiusi la societa’ di abbigliamento Gap ha annunciato una contrazione degli utili dello 0.4% rispetto al trimestre precedente, citando una politica piu’ attenta sul fronte delle scorte, che ha aiutato l’azienda a limitare l’impatto negativo di un calo del 7% delle vendite.

Sugli altri mercati, nel comparto energetico in rialzo il greggio. I futures con consegna settembre guadagnano $1.02 0 a $73.93 al barile. Sul valutario, euro in progresso nei confronti del dollaro a quota $1.4338. Avanza anche l’oro a $946.00 l’oncia (+$4.30). In calo i Titoli di Stato Usa: il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ salito al 3.4400% dal 3.3930% di ieri.

Alle 14:00 (le 8:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P500 e’ in rialzo di 6.40 punti (+0.64%) a 1011.10.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 segna +7.25 punti (+0.45%) a 1621.25.

Il contratto sull’indice Dow Jones guadagna 46 punti (+0.49%) a 9366.00.