FUTURES: ANCORA BUY, SI ESTENDE IL POTENTE RALLY

14 Ottobre 2008, di Redazione Wall Street Italia

Ad un’ora e mezza dall’apertura delle borse i contratti sugli indici Usa trattano in forte rialzo (vedi quotazioni a fondo pagina) il che lascia prevedere una continuazione del rally per l’azionario.

Proseguono gli acquisti dunque, all’indomani del potente rally che ha risollevato i listini dai minimi di cinque anni e mezzo, grazie alle ultime mosse a supporto del sistema finanziario da parte dei governi a livello globale, che sembrano aver riportato la fiducia tra gli investitori.

In mattinata l’attenzione sara’ rivolta principalmente all’intervento del Segretario al Tesoro Usa Paulson e del presidente della Fed Bernanke sull’iniezione di nuovi capitali ($250 miliardi) inlcune delle piu’ importanti banche americane tra cui Citigroup, JP Morgan e Bank of America. L’operazione e’ parte del piano di salvataggio da $700 miliardi approvato due settimane fa da Washington. Anche Bush interverra’ prima dell’apertura delle borse in diretta TV

Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER

Notizie non incoraggianti giungono pero’ dal comparto societario. Il gigante delle bibite PepsiCo ha riportato un calo dei profitti nell’ultimo trimestre ed annunciato un taglio di 3300 posti di lavoro. Nel settore dell’auto, Daimler ha anticipato una riduzione della forza lavoro nella divisione autocarri (circa 3500 posti), mentre Johnson Controls (ricambi) ha lanciato un profit warning per il prossimo anno fiscale.

In giornata non sono attesi aggiornamenti macroeconomici di rilievo. Dopo la chiusura gli occhi saranno puntati sul colosso dei semiconduttori Intel, impegnato nella pubblicazione dei numeri trimestrali. Intel, considerato un po’ la cartina di tornasole dell’intero comparto tecnologico, dovrebbe riportare un utile per azione di 34 cents, in rialzo rispetto allo scorso anno ($0.31).

Sugli altri mercati, rimbalzo del petrolio: i futures con consegna novembre sono in progresso di $3.24 a $84.43 al barile. Sul valutario, l’euro e’ in rialzo nei confronti del dollaro a quota 1.3737. In recupero l’oro a $848.80 l’oncia (+$6.30). Arretrano infine i Titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ salito al 4.03%.

Alle 14:00 (le 8:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P500 e’ in rialzo di 27.20 punti (+2.68%) a 1043.90.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 segna +28.25 punti (+1.94%) a 1486.75.

Il contratto sull’indice Dow Jones guadagna 183 punti (+1.92%) a 9691.00.

parla di questo articolo nel Forum di WSI