FUTURES AMERICANI IN RIALZO CON FORZA

8 Marzo 2007, di Redazione Wall Street Italia

Ad un’ora e mezza dall’apertura delle borse i contratti sugli indici Usa sono in netto rialzo (vedi quotazioni a fondo pagina) il che lascia prevedere un avvio positivo per l’azionario.

La forza dei mercati asiatici (in Giappone l’indice Nikkei e’ salito 1.94% mentre a Hong Kong l’índice Hang Seng e’ cresciuto 1.36%) ha riportato l’ottimismo degli operatori che sembrano intenzionati a recuperare parte delle recenti perdite, puntando sulla stabilizzazione generale. Lo yen si indebolisce e cio’ aiuta a migliorare la crisi di liquidita’ che si era creata con l’abbandono improvviso dei carry trade.

Detto questo, il sentiment e’ sempre suscettibile di cambiare all’improvviso, alla luce dei nuovi dati macro. Gli operatori sono concentrati sulle vendite retail per valutare lo stato di salute dei consumatori. Inoltre c’e’ un’attesa spasmodica per il rapporto sull’occupazione che verra’ comunicato domani. L’unico dato in calendario per la giornata odierna riguarda le richieste di sussidio da parte dei senza lavoro per cui e’ attesa una lievissima flessione a quota 335 mila.

Peter Cardillo, chief market economist di Avalon Partners in New York ha dichiarato che il trading giornaliero potrebbe essere molto simile a quello di ieri, caratterizzato dai rialzi di meta’ giornata seguiti dalle contenute vendite finali; tuttavia per l’esperto la correzione dei mercati si e’ gia’ conclusa ed il peggio e’ alle spalle.

Sul fronte societario, la banca d’affari Citigroup ([[C]]) ha annunciato che acquistera’ Bank of Overseas Chinese (Taiwan). Ieri il colosso finanziario aveva reso nota l’intezione di rilevare la banca giapponese Nikko Cordial.

Tra le societa’ che hanno riportato le trimestrali, Costco Wholesale ([[COST]]) ha registrato un balzo del 16% dei profitti, ma un rialzo inferiore alle attese delle vendite comparate. In rialzo potrebbe partire il titolo del motore di ricerca Mamma.com ([[MAMA]]) molto speculato, che diffuso una buona trimestrale.

Sugli altri mercati, nel comparto energetico il greggio e’ stabile a quota $61.84 al barile (+$0.02). Sul valutario l’euro e’ in leggero calo rispetto al dollaro a quota 1.3146. L’oro avanza di $1.60 a $654.50 l’oncia. In rialzo i titoli di Stato Usa: il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ salito al 4.51%.

Alle 14:00 (le 8:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P500 e’ in progresso di 11.20 punti (+0.80%) a 1404.40

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 segna un rialzo di 21 punti (+1.21%) a 1758.50.

Il contratto sull’indice Dow Jones sale di 76 punti (+0.62%) a 12227.