FUTURE USA: TIMIDO TENTATIVO DI RECUPERO

7 Gennaio 2004, di Redazione Wall Street Italia

(WSI) NEW YORK – 07 GENNAIO – A un’ora dall’inizio delle contrattazioni, i future sugli indici americani sono ancora negativi ma in leggero recupero rispetto alla rilevazione precedente.

Nessun dato macroeconomico di rilievo è atteso per la giornata odierna.

Sul fronte valutario dopo il record dell’euro di ieri, si assiste ad un forte recupero del dollaro che si porta sotto quota 1,27 verso la moneta del vecchio continente (XEU).

A determinare questo movimento secondo le voci raccolte sul mercato sarebbero movimenti speculativi sui cambi riconducibili al finanziere George Soros. Da segnalare inoltre la crescente pressione delle aziende manifatturiere europee sulla BCE per frenare l’eccessivo apprezzamento dell’euro.

Stabile lo yen giapponese (XJY) che si mantiene sopra quota 106 contro il biglietto verde.

Alle 14:30 (le 8:30 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 perde 0.60 punti (-0,05%), a 1.121,40 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 e’ in ribasso di 2,00 punti (-0,13%) a 1.502,50 punti.

Il contratto sull’indice Dow Jones scende di 11 punti (-0,10%) a 10.503 punti.

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare rendimenti al 4,30%.

Se vuoi i Futures che vedi in questa pagina IN TEMPO REALE, WSI li fornisce in una delle 12 sezioni riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, utilizza il link INSIDER

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale cliccando BOOK USA