FUTURE USA POSITIVI GRAZIE A BANK OF AMERICA

27 Ottobre 2003, di Redazione Wall Street Italia

A due ore dall’inizio delle contrattazioni, i future sugli indici americani sono positivi e sopra il Fair Value.

Sul fronte macroeconomico prima dell’apertura del mercato saranno resi noti i dati sulle vendite di case nuove ed esistenti per il mese di settembre.
Le attese sono per un dato in leggero calo rispetto al mese precedente ma comunque pur sempre rappresentativo di un mercato mobiliare in buona salute.

Sul fronte societario la notizia del giorno sara’ quella che riguarda Bank of America (BAC – Nyse) e Fleet Boston (FBF – Nyse) in odore di un accordo di acquisizione. Un’eventuale fusione tra le due societa’ finanziarie avrebbe un valore di $47 miliardi. La sensazione della comunita’ finanziaria che la stagione delle grandi acquisizioni possa vivere un nuovo buon periodo, potrebbe da sola portare una ventata di ottimismo in borsa e aiutare i listini a recuperare parte delle perdite della settimana scorsa.

Per quanto riguarda le trimestrali, i numeri da tenere sotto osservazione oggi sono quelli di: International Paper (IP – Nyse), Procter & Gamble (PG – Nyse), American Express (AXP – Nyse).

Sul fronte valutario, dollaro debole sullo yen (XJY) e in recupero sull’euro (XEU) sotto quota 1,18.

Alle 13:30 (le 7:30 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 guadagna 3.60 punti (+0,35%), a 1033,50 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 e’ in rialzo di 7,00 punti (+0,51%) a 1.383,00 punti.

Il contratto sull’indice Dow Jones sale di 37 punti (+0,39%) a 9.609 punti.

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare rendimenti al 4,27%.

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale cliccando BOOK USA