FUTURE USA POCO MOSSI DOPO I DATI MACRO

16 Dicembre 2003, di Redazione Wall Street Italia

(WSI) NEW YORK – 16 DICEMBRE – A meno di un’ora dall’inizio delle contrattazioni, i future sugli indici americani sono tutti leggermente negativi .

Smaltita almeno in parte la volatilità dovuta alla cattura dell’ex leader iracheno, oggi la seduta riproporrà una serie di spunti macroeconomici.

Nuovo record per i cantieri edili, in calo l’inflazione che rimane fredda anche dopo il forte deprezzamento della valuta americana. Mentre tende a ridursi, seppur di poco il deficit delle partite correnti (-$1 miliardo a $135 rispetto ai $136 stimati)

Infine a 15 minuti dal suono della campana d’inizio, gli investitori sapranno come è andata la produzione industriale e la capacità di utilizzazione degli impianti a novembre.

Sul fronte valutario dopo la breve pausa di inizio giornata ieri, il dollaro torna a perdere pesantemente terreno. L’euro (XEU) tocca un nuovo massimo e sembra ormai lanciato a quota $1,24, male anche lo yen (XJY) sotto 108.

.

Tra le notizie da monitorare sul fronte societario, attenzione alle nuove previsioni sul 2004 di Honeywell (HON – Nyse) e soprattutto di General Eletric (GE – Nyse).

Alle 14:36 (le 8:36 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 perde 0.80 punti (-0,07%), a 1066,60 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 e’ in ribasso di 5,50 punti (-0,39%) a 1.397,00 punti.

Il contratto sull’indice Dow Jones scende di 5 punti (-0,05%) a 9.995 punti.

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare rendimenti al 4,24%.

Se vuoi i Futures che vedi in questa pagina IN TEMPO REALE, WSI li fornisce in una delle 12 sezioni riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, utilizza il link INSIDER

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale cliccando BOOK USA