FUTURE USA NEGATIVI MA SENZA DRAMMI

3 Febbraio 2004, di Redazione Wall Street Italia

(WSI) NEW YORK – 03 FEBBRAIO – A un’ora dall’inizio delle contrattazioni, i future sugli indici americani sono ancora negativi anche se in leggero miglioramento rispetto alla rilevazione precedente.

Gli elementi che pesano oggi sul mercato, se da una parte dovrebbero portare ad un’apertura di borsa debole, dall’altra non sembrano tali da scatenare un’inversione di tendenza. Nella seduta di ieri dopo una partenza negativa, gli investitori istituzionali hanno impartito ordini automatici di acquisto che hanno riportato in equilibrio la situazione.

In assenza di spunti macroeconomici gli investitori rimarranno concentrati sulle notizie societarie e sul mercato valutario. Oggi verranno resi noti i dati sulle vendite di automobili di gennaio. La sorpresa potrebbe essere il sorpasso di Toyota alle spese di Daimler-Chrysler al terzo posto, dopo General Motor e Ford.

Per quanto riguarda le trimestrali oggi da osservare tra gli altri, i numeri di: Chicago Mercantile Exchange (CME – Nyse), Colgate-Palmolive (CL – Nyse), Sprint PCS (PCS – Nyse), HCA Healthcare (HCA – Nyse), Tyco (TYC – Nyse) e Whirlpool (WHR – Nyse).

Dopo il suono della campana sara’ la volta di Cisco (CSCO – Nasdaq), la comunita’ finanziaria si aspetta il miglior utile degli ultimi due anni a $0,17 per azione. Saranno comunque, come sempre, i commenti del CEO John Chambers sulle prospettive future della societa’, ad influenzare il titolo e l’intero comparto tecnologico.

Sul fronte valutario, nuova forte discesa del biglietto verde che dopo aver recuperato qualcosa la settimana scorsa e ieri, ha ceduto repentinamente sui mercati asiatici. Ad influenzare negativamente le quotazioni della valuta americana, oltre ai dati sulla bilancia commerciale, si aggiungono oggi i rinnovati timori per il terrorismo. Il ritrovamento di polvere di ricina nella mail room del Senato USA, aggiunge tensione a tensione.

Il dollaro subisce un vero e proprio tracollo sull’euro (XEU) che si riporta in prossimita’ di $1,26. Male anche le quotazioni sullo yen (XJY) che potrebbe attaccare la soglia di Y105 al piu’ presto. Nuove indicazioni sono attese nel week end quando si terra’ il meeting del G7.

Alle 14:30 (le 8:30 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 perde 0.50 punti (-0,04%), a 1.134,10 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 e’ in calo di 0.50 punti (-0,03%) a 1.488,50 punti.

Il contratto sull’indice Dow Jones scende di 10 punti (-0,10%) a 10.475 punti.

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare rendimenti al 4,11%.

Se vuoi i Futures che vedi in questa pagina IN TEMPO REALE, WSI li fornisce in una delle 12 sezioni riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, utilizza il link INSIDER

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale cliccando BOOK USA