FUTURE USA: LA SETTIMANA PARTE BENE

14 Luglio 2003, di Redazione Wall Street Italia

A un’ora dall’inizio delle contrattazioni a Wall Street, i future sugli indici Usa sono ancora tutti positivi. Agli attuali valori, l’aspertura della borsa e’ attesa con il segno piu’.

In assenza di dati macroeconomici di rilievo, il mercato sara’ dominato anche oggi dai risultati trimestrali delle societa’ e dalle notizie provenienti dal fronte internazionale.

Per quanto riguarda la stagione degli utili, oggi, tra gli altri, sono da monitorare i numeri di Banc of America (BAC – Nyse), Citigroup (C – Nyse) e Rambus (RMBS – Nasdaq) (quest’ultima dopo la chiusura del mercato).

Le prime due che hanno gia’ reso note le rispettive trimestrali, sono riuscite a battere le aspettative degli analisti. Citigroup ha riportato un EPS di $0,83 contro i $0,80 previsti, mentre Banc of America ha ottenuto un utile per azione di $1,80 contro i $1,57. Al di la’ dei numeri, entrambe le banche hanno riportato una crescita del business confortante.

Alle 14:30 (le 8:30 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 guadagna 8,60 punti (+0,86%), a 1005,90 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 e’ in rialzo di 18,00 punti (+1,40%), a 1.299,50 punti.

Il contratto sull’indice Dow Jones sale di 78 punti (+0,86%), a 9.175 punti.

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare prezzi a 99,23 e rendimenti al 3,66%.

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale cliccando BOOK USA