Future USA in ribasso attendendo l’opening bell

12 Febbraio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – I Futures Usa si muovono al ribasso dopo che la Banca Centrale della Cina (POBC) ha annunciato che aumenterà il coefficiente di riserva obbligatoria delle banche di 50 punti base incrementando le paure di un’influenza di una stretta monetaria. Passa quasi inosservato il dato migliore delle attese appena pubblicato sulle vendite al dettaglio statunitensi, che nel mese di gennaio, hanno evidenziato una salita dello 0,5% battendo il consensus dello 0,3%. Il futures sull’ S&P 500 cede lo 0,66%, quello sul Nasdaq dello 0,68%.