FUTURE USA DEBOLI, RESISTE IL NASDAQ

13 Maggio 2003, di Redazione Wall Street Italia

A tre ore dall’inizio delle contrattazioni a Wall Street, i future sugli indici Usa presentano un andamento contrastato. In rosso S&P e Dow Jones, invariato il Nasdaq, tutti i contratti sono comunque leggermente al di sotto del Fair Value.

Sul fronte macro sara’ reso noto oggi il dato sulla bilancia commerciale relativo al mese di marzo. Gli analisti sono in genere concordi che e’ ancora troppo presto per attendersi un forte impatto dell’indebolimento del dollaro.

Per quanto le trimestrali societarie oggi i comparti da tenere sotto osservazione sono tre:

Retail: Wal Mart, Jc Penny, Office Max,

Energia: El Paso, Calpine, Williams Cos.

Media: Fox Entertainment, News Corp.

Da osservare inoltre la farmaceutica Shering-Plough e il produttore di macchine da lavoro Deere.

Alle 12:30 (le 6:30 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 perde 1,80 punti (-0,19%), a 942,40 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq e’ invariato, a 1.160,00 punti.

Il contratto sull’indice Dow Jones scende di 15 punti (-0,17%), a 8.680 punti.

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare prezzi a 100,02 e rendimenti al 3,62%.

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale cliccando BOOK USA