FUTURE USA ANTICIPANO APERTURA IN RIBASSO

28 Marzo 2003, di Redazione Wall Street Italia

A mezz’ora dall’inizio delle contrattazioni a Wall Street, i future americani anticipano un’apertura in calo. Le continue preoccupazioni relative alla guerra in Iraq mettono sotto pressione i mercati.

Attesa per il dato relativo alla fiducia dei consumatori redatta dall’Universita’ del Michigan, che sara’ comunicato alle ore 15.45.

Pochi minuti fa e’ stato comunicato il dato relativo al reddito e alla spesa personale di febbraio. Pur rivelandosi positivo, l’indicatore non e’ riuscito a fungere da elemento di traino per gli indici.

Il reddito personale ha segnato un rialzo dello 0,3%. Invariata, invece, la spesa personale.

Alle 14:55 (le 8:55 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 perde 5,10 punti (-0,61%).

Il contratto sull’indice Nasdaq è in ribasso di 5,50 punti (-0,52%).

Il contratto sull’indice Dow Jones è in calo di 45 punti (-0,55%).

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare prezzi a 99,27 e rendimenti al 3,89%.

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale cliccando BOOK USA