FUTURE USA ANCORATI AL SEGNO PIU’

18 Febbraio 2004, di Redazione Wall Street Italia

(WSI) NEW YORK – 18 FEBBRAIO – A meno di un’ora dall’inizio delle contrattazioni, i future sugli indici americani sono ancora positivi.

Gli spunti macroeconomici oggi vengono dai dati sui nuovi cantieri edili e sui permessi di costruzione per il mese di gennaio. In entrambi i casi le attese erano per un leggero calo. In realta’ la diminuzione e’ stata decisamente piu’ forte del previsto ma comunque non tale da cambiare drasticamente il quadro di riferimento della seduta odierna.

La parola d’ordine sui mercati finanziari in questi giorni e’ gradualita’. Tutti sanno che i tassi dovranno salire ma nessuno vuole che questo succeda all’improvviso. Per questo motivo anche un dato come quello sui cantieri edili, se risultasse molto distante dalle previsioni, in un senso o nell’altro, potrebbe creare qualche tensione.

Praticamente conclusa la stagione degli utili, oggi sono da osservare: Metro Goldwyn Mayer (MGM – Nyse) e dopo la chiusura del mercato Applied Materials (AMAT – Nasdaq). Attenzione anche agli incontri con gli investitori di Lucent (LU – Nyse) e Nortel (NT – Nyse) oltre che alla conferenza di Intel (INTC – Nasdaq).

Sul fronte valutario replica di quanto successo ieri. Il dollaro rimane sotto pressione, ancora una volta non aiutano le dichiarazioni della BCE che per il momento non sembra voler intervenire per fermare il rafforzamento della sua moneta. Appena si comincia a notare un rafforzamento del movimento, arriva immediatamente la correzione.

Questa mattina si parlava di un attacco dell’euro (XEU) a quota $1,30 negli ultimi 20 minuti si scesi sotto $1,2850.

Lo yen (XJY) si avvantaggia del maggiore interventismo sul currency market della Bank of Japan rispetto alla BCE. La moneta nipponica si riporta a ridosso dei Y106 per dollaro.

Alle 14:38 (le 8:38 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 guadagna 1.00 punti (+0,09%), a 1.157,60 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 e’ in rialzo di 2.50 punti (+0,17%) a 1.510,00 punti.

Il contratto sull’indice Dow Jones sale di 7 punti (+0,07%) a 10.730 punti.

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare rendimenti al 4,01%.

Se vuoi i Futures che vedi in questa pagina IN TEMPO REALE, WSI li fornisce in una delle 12 sezioni riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, utilizza il link INSIDER

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale cliccando BOOK USA