FUTURE: UNA BRUSCA INVERSIONE DI ROTTA

18 Febbraio 2005, di Redazione Wall Street Italia

A mezz’ora dall’apertura delle borse i future sugli indici Usa sono passati in territorio negativo.

A scatenare le vendite e’ stato l’aumento nettamente superiore alle attese dei prezzi alla produzione. Nel mese di gennaio il dato ‘core’, depurato delle componenti energetiche ed alimentari, ha registrato un balzo dello 0.8%. L’incremento e’ risultato nettamente maggiore rispetto alle previsioni di un +0.2.

In linea con le atteese il dato grezzo, salito dello 0.3%. Ancora dal fronte economico, alle 15:45 saranno diffusi i dati di febbraio sulla fiducia Michigan, l’indice sulla fiducia dei consumatori redatto dall’Universita’ del Michigan.

Unanota positiva arriva dal settore societario, dove proseguono intense le operazioni di fusioni e acquisizioni. Il gruppo telecom Qwest Communications ha annunciato che aumentera’ il prezzo di offerta per l’acquisizione di MCI. Ricordiamo che per il takeover del gruppo e’ in corso una lotta tra Qwest e Verizon. Quest’ultima lunedi’ ha offerto $6.75 miliardi per il controllo dell’azienda.

Il New York Times ha inoltre annunciato l’intenzione di acquistare il portale di informazioni online About.com per $410 milioni dal gruppo editoriale Primedia. L’azienda, si legge nel comunicato, cerca nuove strade per aumentare i ricavi pubblicitari su Internet.

Passando agli utili, Priceline.com ha raddoppiato i profitti trimestrali, grazie al buon andamento delle vendite di biglietti aerei. La crescita dovrebbe pero’ rallentare nel 2005 e i cost publicitari dovrebbero salire. Buone notizie dal settore hi-tech: una banca d’affari ha emesso un rating Buy su sette societa’ di infrastrutture chip.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 11 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati, sono in netto ribasso i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ al 4.24% contro il 4.19% della chiusura di giovedi’. L’oro e’ in calo di $0.7 a $427.9 all’oncia, il petrolio guadagna 21 centesimi a $47.75 al barile e l’euro viene scambiato a 1.3043 contro il dollaro.

Alle 15:00 (le 7:45 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 e’ in progresso di 1 punto (-0.09%) a 1200 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 cede 1 punto (-0.07%) a 1523.

Il contratto sull’indice Dow Jones arretra di 9 punti (-0.09%) a 10750 punti.