FUTURE: SUI MERCATI USA PREVALE IL BUONUMORE

8 Febbraio 2005, di Redazione Wall Street Italia

A quasi due ore dall’apertura delle borse i future sugli indici Usa sono leggermente sopra la linea di parita’.

L’umore degli operatori resta positivo ma improntato alla moderazione. Gli ultimi dati dal fronte economico, la bassa inflazione e alcuni sviluppi favorevoli sulle questioni geopolitiche hanno diffuso un certo ottimismo sulle prospettive dei mercati azionari.

Una delle ragioni alla base del buonumore degli investitori risiede nel calo del petrolio. Il prezzo del greggio nelle ultime giornate e’ sceso ai minimi di un mese. Pesano la possibilita’ che l’Opec non tagli la produzione almeno fino al meeting di marzo e le attese di un aumento delle scorte negli Stati Uniti.

Buone, inoltre, le cifre sugli utili societari. Finora quasi il 68% delle aziende dell’S&P500 che hanno riportato i risultati trimestrali hanno battuto le attese degli analisti. Il 14% ha pubblicato utili in linea e il 18% ha deluso le aspettative. Rispetto al quarto trimestre del 2003 gli utili sono in aumento del 23%.

Oggi molto attesi sono i risultati di Cisco Systems. Il colosso delle infrastrutture network pubblichera’ la trimestrale dopo la chiusura delle borse. Migliori delle attese i numeri di bilancio riportati dalla catena alberghiera Marriott e dal gruppo software Business Objects. Cattive notizie da Electronic Data Systems, che per il 2005 si aspetta utili inferiori alle stime del mercato.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 11 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati, sono in lieve ribasso i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ al 4.06% contro il 4.05% della chiusura di lunedi’. L’oro e’ in calo di $2.5 a $412.9 all’oncia, il petrolio cede 44 centesimi a $44.84 e l’euro viene scambiato a 1.2752 contro il dollaro.

Alle 13:45 (le 7:45 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 e’ in progresso di 1.4 punti (+0.12%) a 1202.1 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 guadagna 3 punti (+0.20%) a 1533.5.

Il contratto sull’indice Dow Jones e’ in aumento di 12 punti (+0.09%) 10710 punti.