FUTURE STABILI IN TERRITORIO POSITIVO

16 Settembre 2003, di Redazione Wall Street Italia

A poco piu’ di mezz’ora dall’inizio delle contrattazioni, i future sugli indici americani continuano ad essere tutti in territorio positivo.

Non ha avuto effetti sostanziali sulla direzione dei contratti il dato di agosto sui Prezzi al Consumo. L’indicatore ha registrato una crescita dello 0,3%, al di sotto delle stime di mercato, che erano per un +0,4%. Il dato “core”, cioe’ depurato dalle componenti piu’ volatili (prodotti alimentari ed energetici), e’ salito dello 0,1%, contro il +0,2% atesso dagli analisti.

L’attenzione del mercato e’ ora concentrata sull’incontro di oggi del Fomc, il braccio operativo della Federal Reserve, che cominichera’ le decisioni in materia di tassi d’interesse questo pomeriggio alle 20:15 ora italiana.

Nonostante gli operatori danno quasi per certo che la Banca Centrale Usa lascera’ il costo del denaro invariato all’1%, il minimo degli ultimi 45 anni, il mercato e’ in attesa di ulteriori informazioni sullo stato della ripresa americana.

Intanto continuano sui mercati le operazioni di fusione e acquisizione. Il colosso della difesa Lockheed Martin (LMT) ha annunciato che acquistera’ Titan Corp (TTN) per una somma complessiva di $2,4 miliardi. L’operazione avverra con il 50% in cassa e il 50% in titoli. Il prezzo offerto rappresenta un premio del 30% sul valore di chiusura di Titan di ieri ($16,96).

Alle 14:55 (le 8:55 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 guadagna 2.00 punti (+0,20%), a 1014,60 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 e’ in rialzo di 4,00 punti (+0,30%) a 1.354,50 punti.

Il contratto sull’indice Dow Jones e’ in salita di 14 punti (+0,15%) a 9.430 punti.

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare rendimenti al 4,28%.

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale cliccando BOOK USA