FUTURE: SI PREANNUNCIA UNA SEDUTA INTERLOCUTORIA

22 Ottobre 2004, di Redazione Wall Street Italia

A un’ora dall’apertura delle borse i future sugli indici americani sono passati, anche se di misura, in territorio positivo.

Sull’umore dei mercati pesano, tuttavia, alcune cattive notizie dal fronte societario e l’aumento dei prezzi petroliferi. Microsoft ha battuto le stime degli analisti sugli utili trimestrali ma per il 2005 ha delineato un outlook peggiore del consensus del mercato. Previsioni deludenti le ha inoltre annunciate il colosso e-commerce Amazon.com. Buona, invece, la trimestrale del motore di ricerca Google!.

Intanto continua a sollevare preoccupazioni il rincaro del petrolio. Il prezzo del greggio sul mercato elettronico e’ in aumento di 33 centesimi a $54.80 al barile. Spingono la quotazione del greggio le preoccupazioni sulla possibilita’ che l’offerta non sara’ in grado di far fronte alla domanda, mentre ci avviciniamo alla stagione invernale. Oggi non sono in calendario dati macroeconomici.

Sugli altri mercati, sono in lieve ribasso i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ al 4.03% contro il 4.00% della chiusura di giovedi’. L’oro cede $1 a $424.6 all’oncia e il dollaro viene scambiato a 1.2607 contro l’euro.

Alle 14:30 (le 8:30 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 e’ in aumento di 1.70 punti (+0.15%) a 1107 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 e’ guadagna 5.50 (+0.37%) a 1481.

Il contratto sull’indice Dow Jones guadagna 16 punti (+0.16%) a 9879 punti.