FUTURE: SEGNALI DI RIPRESA DAI CONTRATTI USA

18 Maggio 2004, di Redazione Wall Street Italia

A due ore dall’apertura delle borse i future sugli indici americani sono in lieve rialzo.
Dopo lo scivolone di lunedi’, che ha portato i listini azionari Usa ai nuovi minimi del 2004, i mercati tentano a fatica di riprendere la via dei rialzi.
Le preoccupazioni su terrorismo e questioni geopolitiche continuano tuttavia a frenare le decisioni di acquisto. Pesano, inoltre, i timori sul rincaro del greggio e le attese di aumento dell’inflazione e dei tassi d’interesse.

Buone notizie, nel frattempo, sono arrivate dal fronte societario. Il colosso retail Home Depot ha riportato utili migliori delle stime e ha alzato le previsioni sui risultati futuri.

Molto attesi sono i risultati trimestrali di Hewlett-Packard, che pubblichera’ il bilancio questa sera dopo la chiusura delle borse. Le previsioni degli analisti su utili e fatturato del colosso dei PC sono rispettivamente di 34 centesimi per azione e $19.3 miliardi.

Fino a questo punto la stagione degli utili si e’ rivelata molto solida. Il 76% delle societa’ che compongono l’S&P500 ha riportato risultati migliori delle previsioni.

Passando agli indicatori economici, oggi sono in calendario i dati sul settore immobiliare. Alle 14:30 ora italiana saranno diffusi i numeri di aprile su nuovi cantieri edili e licenze di costruzione.

Alle 13:30 (le 7:30 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 e’ in progresso di 4.4 punti (+0.41%) a 1.089 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 guadagna 6 punti (+0.43%) a 1.392.5 punti.

Il contratto sull’indice Dow Jones e’ in rialzo di 31 punti (+0.31%) a 9945 punti.

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare rendimenti al 4.73%. Sul fronte valutario, nella prima mattinata a New York il cambio euro/dollaro e’ 1.1997.