FUTURE: REAZIONE POSITIVA AI DATI SULL’INFLAZIONE

16 Luglio 2004, di Redazione Wall Street Italia

A quasi un’ora dall’apertura delle borse i future sugli indici americani sono positivi.

I contratti hanno accolto favorevolmente gli ultimi dati sull’inflazione. Nel mese di giugno l’indice dei prezzi al consumo negli Stati Uniti ha registrato un aumento dello 0.3%, contro il +0.2% previsto dagli analisti.

La versione “core”, tuttavia, cioe’ quella depurata dalle componenti alimentari ed energetiche (piu’ volatili) e’ salita solo dello 0.1%, contro il consensus del +0.2%. E’ l’aumento piu’ contenuto dall’inizio dell’anno.

Il dato do oggi, quindi, riduce le preoccupazioni di nuovi interventi restrittivi della Federal Reserve sui tassi d’interesse. Ricordiamo che al momento il costo del denaro negli Stati Uniti e’ all’1.25%.

Ancora dal fronte degli indicatori economico, alle 15:45 ora italiana saranno diffusi i dati preliminari di luglio sulla fiducia Michigan, il dato sulla fiducia dei consumatori elaborato dall’Universita’ del Michigan. Il consensus del mercato e’ per un aumento a 97 punti.

Passando al settore societario, ancora buone notizie dal settore tecnologico. Nell’after hour di giovedi’ il colosso informatico IBM ha riportato risultati trimestrali migliori delle attese. La concorrente DELL ha inoltre alzato le previsioni sui risultati del secondo trimestre.

Sugli altri mercati, sono in progresso i titoli di Stato, favoriti dagli ultimi dati sull’inflazione. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ al 4.44% contro il 4.49% precedente la pubblicazione del CPI. Il dollaro si e’ leggermente indebolito e viene scambiato a 1.2377 nei confronti dell’euro. L’oro guadagna $1.10 centesimi a $405.5 all’oncia e il petrolio $0.28 a $41.05 al barile.

Alle 14:45 (le 8:45 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 e’ in progresso di 6.3 punti (+0.57%) a 1.109.7 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 e’ in aumento di 12.5 punti (+0.88%) a 1.426.5.

Il contratto sull’indice Dow Jones guadagna 45 punti (+0.45%) a 10175 punti.