FUTURE: REAZIONE NEGATIVA AL DATO SULL’OCCUPAZIONE

7 Maggio 2004, di Redazione Wall Street Italia

Reazione negativa dei future sugli indici Usa al rapporto sull’occupazione di aprile, nettamente migliore delle stime degli analisti. Sui mercati crescono le attese per un aumento del costo del denaro.

Il numero di nuovi occupati il mese scorso e’ salito di 288.000 unita’. Il numero e’ nettamente superiore alle aspettative degli analisti. Il consensus era per un incremento di 165.000 nuovi occupati.

Il tasso di disoccupazione e’ sceso dal 5.7% al 5.6%. Le previsioni erano per un tasso stabile al 5.7%. Il numero di nuovi occupati creati nel mese di marzo e’ stato rivisto al rialzo da 308.000 a 337,000.

Tali cifre potrebbero spingere la Federal Reserve ad alzare i tassi di interesse gia’ nel meeting di giugno. La reazione al dato e’ stata molto marcata nel mercato dei titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ improvvisamente schizzato al 4.73%.

In mattinata sono inoltre in calendario i dati su scorte di magazzino all’ingrosso e credito al consumo.

Sul fronte degli utili, ha riportato risultati migliori delle attese, tra le altre, la societa’ di chip Nvidia.

Alle 14:45 (le 8:45 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 e’ in ribasso di 6.5 punti (-0.58%) a 1.106,5 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 cede 8 punti (-0.56%) a 1.411.0 punti.

Il contratto sull’indice Dow Jones e’ in calo di 52 punti (-0.51%) a 10.170.