FUTURE PIGRI, POCO AL DI SOPRA DELLA PARITA’

22 Agosto 2003, di Redazione Wall Street Italia

A due ore dall’inizio delle contrattazioni, i future sugli indici americani sono leggermente positivi.

Oggi non sono attesi dati macroeconomici. L’attivita’ di scambio e’ piuttosto contenuta, come tipicamente accade nei mesi estivi e alla vigilia di un weekend.

Sul fronte societario, da segnalare la perdita sostenuta della casa farmaceutica britannica Schering-Plough, dopo aver tagliato la quota dei dividendi ed aver annunciato tagli al personale. Al centro dell’attenzione, inoltre, sono i titoli retail, che potrebbero registrare dei guadagni in seguito alla pubblicazione delle buone trimestrali di Gap e Nordstrum.

Alle 13:30 (le 7:30 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 guadagna 1,00 punti (+0,10%), a 1.003,00 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 e’ in rialzo di 3,50 punti (+0,27%) a 1.317,00 punti.

Il contratto sull’indice Dow Jones avanza di 6 punti (+0,06%) a 9.422,00 punti.

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare rendimenti al 4,45%.

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale cliccando BOOK USA