FUTURE: OTTIMISMO IN ATTESA DEI DATI ECONOMICI

3 Dicembre 2004, di Redazione Wall Street Italia

A due ore dall’apertura delle borse i future sugli indici americani sono positivi.

Favoriscono l’ottimismo dei mercati le buone notizie dal settore tecnologico. Nell’after hour di giovedi’ il colosso dei chip Intel ha alzato le previsioni sul fatturato del quarto trimestre. Nel corso dell’aggiornamento infratrimestrale Intel ha citato la domanda sostenuta dei mercati finali dei computer e server.

Sotto i riflettori oggi anche IBM. Il New York Times riporta che il gruppo informatico (n.3 dei PC dopo Dell e Hewlett-packard) potrebbe mettere in vendita il business dei personal computer. Il valore dell’operazione, si legge nell’articolo, si aggirerebbe intorno ai $2 miliardi.

L’attenzione degli operatori e’ pero’ concentrata sugli indicatori economici. In particolare, e’ molto atteso il rapporto di novembre sull’occupazione. Gli economisti si aspettano in media un incremento di 190 mila posti di lavoro. Il dato sara’ pubblicato alle 14:30 ora italiana.

Intanto continua a scendere il prezzo del petrolio. Gli ultimi dati incoraggianti sulle scorte di greggio hanno attenuato le preoccupazioni su una penuria dell’offerta mentr eci avviciniamo alla stagione invernale. Il future con scadenza gennaio in questo momento cede 8 centesimi a $43.17 al barile.

Sugli altri mercati, sono invariati i titoi di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ al 4.40%. L’oro cede $0.2 a $452.1 all’oncia e il dollaro viene scambiato a 1.3322 contro l’euro.

Alle 13:40 (le 7:40 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 e’ in aumento di 5.4 punti (+0.45%) a 1196 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 guadagna 14 punti (+0.87%) a 1627.

Il contratto sull’indice Dow Jones e’ in progresso di 38 punti (+0.36%) a 10632 punti.