FUTURE: OCCHI PUNTATI SUL RAPPORTO OCCUPAZIONE

2 Luglio 2004, di Redazione Wall Street Italia

A due ore dall’apertura delle borse i future sugli indici americani sono contrastati, vicini alla linea di parita’.

L’attenzione degli operatori e’ concentrata sul rapporto sull’occupazione di giugno. I dati saranno pubblicati alle 14:30 ora italiana. Gli economisti in media si aspettano che il tasso di disoccupazione sia al 5.6% e i nuovi posti di lavoro siano 250.000.

Ancora sul fronte economico, alle 16: e’ in calendario il dato di maggio sugli ordini alle fabbriche. Il consensus e’ di un calo dello 0.7%.

A livello di settori, oggi sono sotto i riflettori i titoli hi-tech. Dai dati diffusi dalla Semiconductor Industry Association (SIA) emerge che le vendite globali di chip a maggio sono salite a $17.32 miliardi, registrando una crescita del 2.1% da aprile e del 36.9% su base annua. E’ il livello piu’ elevato dal dicembre 2000.

Tra le singole azioni, occhio a Verizon Communications. Il titolo potrebbe perdere terreno dopo che l’azienda ha annunciato di aver gonfiato i numeri sulle linee telefoniche della lunga distanza.
[Vedi decine di azioni in movimento segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 12 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, utilizza il
link INSIDER]

Alle 13:30 (le 7:30 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 e’ in progresso di 0.5 punti (+0.04%) a 1.126.7 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 guadagna 1.5 punti (+0.10%) a 1.495.5.

Il contratto sull’indice Dow Jones e’ in calo di 2 punti (-0.05%) a 10295 punti.

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare rendimenti al 4.57%. Sul fronte valutario, nella prima mattinata a New York il cambio euro/dollaro e’ 1.2153.